Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 28369
  
bovini latte Destinati 22,5 milioni di euro alle Associazioni Regionali Allevatori per i controlli sulle attitudini produttive del latte e della carne in zootecnia.


Con l'accordo raggiunto ieri a Roma, lgli allevatori possono attuare il Programma dei controlli sulle attitudini produttive del latte e della carne ( cd controlli funzionali) per l’anno in corso.
I controlli sono svolti dalle Associazioni Allevatori per ogni specie, razza o tipo genetico d’interesse zootecnico.

La quota di finanziamento viene erogata per il tramite delle Regioni, che a loro volta potranno eventualmente cofinanziare le diverse attività del sistema allevatoriale per un valore di 54 milioni di euro. Va considerata, inoltre, la quota di compartecipazione erogata dai singoli allevatori destinatari delle attività.

Il presidente dell’Associazione Italiana Allevatori-A.I.A. Roberto Nocentini ringrazia il Ministro Gian Marco Centinaio ed i rappresentanti delle Regioni, "che hanno finalmente dato il via ad un primo passo per poter continuare a garantire la prosecuzione di attività che sono di fondamentale importanza per gli allevatori e per i cittadini". I controlli sulle attitudini produttive per il latte e per la carne "garantiscono maggiormente i processi di sicurezza alimentare e tracciabilità dei prodotti”- spiega Nocentini.

Per il direttore generale di A.I.A. Roberto Maddé l'intesa "ci consente di dare più stabilità e programmazione alle attività istituzionali di tenuta dei Libri genealogici e Registri anagrafici, ed inoltre perché ci permette di continuare a sviluppare la progettualità di A.I.A. e del Sistema Allevatori, volta a dare maggiori informazioni anche sullo stato di salute del bestiame allevato e sulla sostenibilità ambientale della nostra zootecnia, sfruttando la multifunzionalità dell’enorme mole di dati prodotta con le attività di controllo periodiche nelle stalle, a vantaggio sia dei consumatori che dell’intera filiera”.