• Utenti 12
  • Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 29191
LA DETERMINA DEL SINDACO

Canile di Parma attiva servizio veterinario comportamentalista

Canile di Parma attiva servizio veterinario comportamentalista
Designata la veterinaria comportamentalista per il Polo di animali d'affezione del comune di Parma per far fronte alle criticità comportamentali di alcuni cani gravemente aggressivi, presenti in struttura. 

Il comune di Parma ha approvato la richiesta del responsabile sanitario del Polo integrato degli animali d'affezione che richiedeva l'assunzione di un collega comportamentalista per far fronte alle criticità comportamentali di alcuni cani gravemente aggressivi presenti nel canile. 

Considerata la legge in materia di animali d'affezione e prevenzione al randagismo che prevede la responsabilità dei comuni di provvedere alla gestione del randagismo la determina comunale dispone l'assunzione del collega per far fronte alle criticità comportamentali di alcuni cani gravemente aggressivi, presenti in struttura. 

Per illustrare l'esigenza della presenza di un esperto in comportamentalista nella struttura la determina illustra la situazione del cane Ottone, segnalato anche dal Gestore del Polo, in quanto pitbull con alterazioni comportamentali di rilievo che lo portano a tentare di distruggere il box in cui è ospitato e per il quale si temono comportamenti autolesionistici, oltre che di grave aggressività predatoria verso chiunque gli si avvicini.

L'incarico sarà affidato per quattro mesi, fino a febbraio 2023, assicurando la prsenza presso il Polo per 96 ore complessive nei quadrimestre a fronte di un compenso richiesto pari a 3.840 euro. 

Il ruolo della collega designata, Alessandra Cocconi, sarà quello di valutare i comportamenti dei cani ospitati che dovessero mostrare anche la minima problematica caratteriale, programmare eventuali percorsi terapeutici, valutare l'approccio farmacologico, affiancare e coordinare l'educatore cinofilo nel mantenere, migliorare e preservare il benessere psicofisico degli animali ospitati, favorire l'adozione anche per i soggetti più difficili.

pdfDETERMINAZIONE_DEL_COMUNE_DI_PARMA.pdf341.45 KB