Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 26184
  
lorenzin copy copy copyOgni professionista è obbligato a stipulare idonea assicurazione da disciplinare con apposito regolamento. L'obbligo è in vigore da agosto ma del regolamento non c'è traccia.

A risponderne in Aula è stata chiamata Beatrice Lorenzin che in seguito ad una interrogazione parlamentare ha spiegato che fine ha fatto il regolamento di cui è circolata nelle scorse settimane una prima bozza e di cui si sono perse le tracce. "La questione in esame è di indubbio interesse- ha detto il Ministro della Salute-  considerato il notevole incremento del numero dei contenziosi in ambito sanitario registratosi negli ultimi anni, che ha determinato, tra l'altro, la difficoltà per molti operatori sanitari di ottenere una adeguata copertura assicurativa per i costi eccessivamente elevati delle polizze".

E' stato il decreto del Presidente della Repubblica n. 137 del 2012 a prevedere che il professionista è tenuto a stipulare idonea assicurazione per i danni derivanti al cliente dall'esercizio dell'attività professionale. Per agevolare l'accesso alla copertura assicurativa degli esercenti le professioni sanitarie, il Legislatore ha poi  rinviato ad un apposito regolamento la disciplina delle procedure e dei requisiti minimi per l'idoneità dei contratti di assicurazione nonché per la costituzione di un apposito fondo di garanzia.

"La stesura del regolamento- ha detto il Ministro-  si è rivelata particolarmente complessa ed  è stata affidata ad un tavolo tecnico al quale hanno partecipato i rappresentanti delle diverse amministrazioni competenti in materia". Lo schema di regolamento che si applica agli esercenti le professioni sanitarie sia in ambito libero professionale, ivi compreso il servizio reso in rapporto di convenzione con il Servizio sanitario nazionale, sia nell'esercizio della attività svolta come dipendente, disciplina le procedure e i requisiti minimi e uniformi per l'idoneità dei contratti di assicurazione nonché la costituzione e il funzionamento del sistema di contribuzione al fondo di garanzia solidarietà a favore dei professionisti e i requisiti di accesso al medesimo fondo.

"Lo schema di regolamento è stato trasmesso a fine settembre alla Conferenza Stato-regioni per il prescritto parere e il prossimo 19 novembre si terrà una riunione tecnica richiesta dalle regioni- ha chiarito il MInistro Lorenzin, dicendosi convinta, per quanto attiene agli elevati costi delle polizze assicurative, " che tale problema possa trovare una adeguata soluzione solo attraverso un organico intervento legislativo in materia di responsabilità professionale sanitaria". Al proposito sono a conoscenza che presso la competente Commissione affari sociali di questa Camera si sta lavorando in tale direzione e colgo l'occasione per rinnovare la disponibilità del mio ministero a fornire ogni supporto tecnico".
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o