Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 25991
  
birdlifeLe mozioni sulla tutela e il benessere animale votate dal Parlamento, contemplano impegni relativi ad esotici e selvatici, accolti dal Governo.

Fra i numerosi impegni accolti a nome del Governo dal Sottosegretario di Stato alla Salute, Vito De Filippo, ve ne sono alcuni che riguardano gli animali esotici e selvatici. Nella seduta del 24 settembre, la Camera ha approvato quelli che impegneranno l'Italia nell'ambito del semestre di presidenza europea.

Gli impegni accolti dal Sottosegretario De Filippo e approvati dall'Aula:

- adottare misure, anche di controllo, per vietare l'importazione di animali esotici o, comunque, estranei al territorio italiano, al fine di prevenire problematiche negative rispetto alle dinamiche naturali del territorio e della sua fauna; (mozione Bianchi)

-sostenere i progetti comunitari Life per la tutela della fauna selvatica, rivalutando con una commissione indipendente di livello europeo la captivazione permanente degli orsi catturati negli scorsi anni in Trentino-Alto Adige, assumendo le iniziative di competenza per bloccare la cattura dell'orsa Daniza e dei suoi cuccioli, e per evitare modifiche unilaterali locali al piano d'azione interregionale per la conservazione dell'orso bruno nelle Alpi centro-orientali. (mozione Gagnarli)

-garantire, in particolare, la tutela delle specie europee di avifauna di interesse conservazionistico, classificate come Spec1, Spec2 e Spec3 da Birdlife international, attraverso rigorose misure di protezione che comprendano anche l'esclusione di tali specie tra quelle cacciabili; (mozione Gagnarli)

- considerata la peculiarità di «Rete Natura 2000», vietare in questi territori l'attività di uccisione di animali selvatici; (mozione Brambilla)

 - garantire il divieto di importazione di animali esotici a fini di cattività e di detenzione ad uso personale (compagnia) per prevenire la sottrazione di questi animali alle loro comunità originali nei luoghi nativi e per dare un taglio netto alla cattività a scopo commerciale, prevenendo fenomeni di abbandono di animali esotici; (mozione Vezzali)

- assumere iniziative per armonizzare la normativa nazionale con la direttiva 1999/22/CE relativa alla custodia degli animali selvatici nei giardini zoologici e, quindi, per delimitare l'applicazione della legge 18 marzo 1968, n. 337, su circhi e spettacoli viaggianti a strutture effettivamente itineranti, evitando così antinomie con il decreto legislativo n. 73 del 2005 di recepimento della medesima direttiva 1999/22/CE; (mozione Nicchi)

- effettuare, per quanto di competenza, un monitoraggio dei centri di recupero di animali selvatici al fine di assumere iniziative, anche normative, per promuovere e sostenere una rete di tali centri per dare piena applicazione alle direttive e ai regolamenti europei sulla protezione degli animali selvatici custoditi nei giardini zoologici, impiegati in attività circensi e utilizzati nel commercio illegale. (mozione Nicchi)

- promuovere una normativa comune volta al superamento dell'utilizzo degli animali nei circhi e negli spettacoli viaggianti; (mozione Nicchi)

Respinti, invece, dal Sottosegretario De Filippo e dall'Aula, i seguenti impegni:

- realizzare una legislazione che renda l'Unione Europea libera dalla prigionia degli animali per fini ludici; (espunto dalla mozione Brambilla)

- farsi promotore di una disciplina europea finalizzata al divieto dell'utilizzazione di animali nei circhi, negli spettacoli e nelle mostre itineranti; (espunto dalla mozione Gagnarli)

-effettuare, per quanto di competenza, un monitoraggio dei centri di recupero di animali selvatici al fine di assumere iniziative, anche normative, per promuovere e sostenere una rete di tali centri per dare piena applicazione alle direttive e ai regolamenti europei sulla protezione degli animali selvatici custoditi nei giardini zoologici, impiegati in attività circensi, utilizzati nel commercio illegale: ( espunto dalla mozione Gagnarli)

Foto: Birdlife

Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o