Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 27420
  
canadian cowIl mercato canadese è nuovamento aperto alle importazioni di carni bovine dall'Unione Europea. Decadono le restrizioni introdotte a causa della BSE. Dal 20 ottobre, dopo quasi vent'anni, il governo canadese ha riaperto il suo mercato ai produttori di carni bovine e di altri ruminanti di 19 Stati membri dell'UE. Il Commissario per la Salute e la sicurezza alimentare Andriukaitis, la Commissaria per il Commercio Malmström e il Commissario per l'Agricoltura Hogan hanno dichiarato: "Siamo lieti che il governo canadese abbia deciso di riaprire il mercato alle importazioni di carni bovine europee da 19 Stati membri dell'Unione. Questa decisione produrrà effetti positivi per i produttori e gli esportatori di carne bovina, soprattutto perché arriva in un momento particolarmente difficile per gli agricoltori dell'UE".
Il mercato canadese è stato chiuso per tutte le carni dell'UE a partire dal 1996, quando il Canada ha introdotto delle restrizioni all'importazione di carne di ruminanti a causa delle preoccupazioni destate della BSE.

Si tratta di un altro passo avanti nelle relazioni commerciali con il Canada, dopo che, a febbraio di quest'anno, la Canadian Food Inspection Agency ha eliminato il limite minimo di stagionatura dei prodotti di salumeria esportabili nel Paese. Tre anni fa, invece, venne messa la parola fine su una controversia ventennale sulle "carni agli ormoni". A Bruxelles venne deciso di mantenere il divieto di importare bovini trattati con ormoni, in cambio di un aumento delle quantità di carne bovina di alta qualità che può essere esportata nell'UE da Stati Uniti e Canada. L'Italia era indicata fra i maggiori beneficiari del nuovo accordo.

La riapertura del mercato canadese risulta particolarmente importante per gli Stati UE in seguito alla chiusura del mercato della Russia.

Statement by EU Health and Food Safety Commissioner Andriukaitis
Conditions for importation of meat products from the European Union


Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o