Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 25607
  
tamponeLa Fnovi ha lanciato un bando per l'accesso agevolato ad analisi biomediche in favore dei medici veterinari e dei loro familiari.


Per affrontare la cosiddetta Fase 2, la Fnovi ha lanciato un bando  rivolto ai laboratori di analisi biomediche autorizzati per " garantire, a prezzi convenzionati, l’esecuzione di analisi per la rilevazione della presenza del COVID-19 a favore dei medici veterinari e dei loro familiari". La stessa agevolazione varrà anche per il personale amministrativo, e loro familiari, degli Ordini provinciali e della Fnovi.

I laboratori dovranno eseguire e certificare le analisi per la rilevazione della presenza del COVID-19 nel rispetto documentato di procedure e protocolli validati dall’Istituto Superiore di Sanità e dal Ministero della Salute e avvalendosi di strumenti dai medesimi validati. I test virologici dovranno prevedere il rilevamento del virus in secrezioni respiratorie attraverso metodi di RTPCR per amplificazione di geni virali espressi durante l’infezione da SARS-CoV-2 (test molecolari basati sull’identificazione di RNA virale dai tamponi rinofaringei). I test sierologici dovranno prevedere l’identificazione di anticorpi IgM e IgG specifici per la diagnosi di infezione da SARS-CoV-2.

La Fnovi ha chiesto agli Ordini provincia la massima collaborazione a far conoscere l'iniziativa sul territorio. L'obiettivo è di implementare, in tempi brevi e in modo più capillare possibile, la rete di fornitori della prestazione sanitaria.

Bando convenzionamento laboratori analisi COVID-19
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o