Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 25854
  
veterinarian working with a cowSIVAR "si sente pienamente coinvolta nella gestione della emergenza provocata dalla epidemia di Coronavirus Covid-19 nel nostro Paese".

La Società Italiana Veterinari per Animali da Reddito (SIVAR) lancia un appello ai colleghi che esercitano nel settore zootenico incoraggiandoli ad attenersi "scrupolosamente" alle misure di contenimento del Covid-19 che, da oggi, sono estese a tutto il territorio nazionale.

La SIVAR "si adopera per rispettare e diffondere le norme contenute nei DPCM dell'8 e del 9 marzo 2020, che stabiliscono criteri di comportamento in tutto il territorio nazionale fino al 3 aprile 2020"- scrive una nota del Consiglio Direttivo.

Le attività medico veterinarie sono considerate un servizio essenziale, di pubblico interesse e di pubblica utilità, "quindi sono consentite le prestazioni lavorative. Inoltre, in questo momento di emergenza, non devono venire a mancare la cura e il benessere degli animali produttori di alimenti e la garanzia di salubrità dei prodotti che da loro derivano".

SIVAR ai raccomanda ai Colleghi che seguono gli allevamenti di animali da reddito di:

- attenersi scrupolosamente ai Decreti della Presidenza del Consiglio dei Ministri, alle conseguenti disposizioni impartite dalle autorità sanitarie e prefettizie dei territori di competenza e alle indicazioni di comportamento emanate dalla FNOVI.
- essere responsabilmente attivi in questo momento di stress elevato per le strutture sanitarie ospedaliere, ricordando che il rallentamento dei contagi da Covid-19 e la riduzione delle emergenze critiche sono l’obbiettivo prioritario di tutti. "Tutto questo nella visione "one health" che ci vede coinvolti come professione della salute".

SIVAR invita inoltre tutti i colleghi a operare in modo da contenere al minimo possibile gli spostamenti e a posporre le attività lavorative non strettamente urgenti.

Per tutte le informazioni sulla situazione e sulle eventuali nuove disposizioni, il Consiglio Direttivo della SIVAR invita a fare riferimento ai siti ufficiali del Governo e del Ministero della Salute.

Spostamenti controllati su tutto il territorio nazionale
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o