Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 25744
  
sanita steto euroIl Ministro della Salute annuncia la costituzione di una nuova  Commissione sulla medicina difensiva e responsabilità professionale del sanitario.

Giovedì 26 marzo alle ore 12.30, il Ministro della Salute Beatrice Lorenzin presenterà alla stampa la nuova Commissione consultiva per le problematiche in materia di medicina difensiva e di responsabilità professionale degli esercenti le professioni sanitarie. Lo riferisce la stessa Lorenzin in un comunicato stampa.

Un organismo consultivo sulla responsabilità medica era già stato attivato presso il Ministero della Salute con la partecipazione di tutti gli Ordini delle professioni sanitarie.
La nuova Commissione sarà presieduta dal Prof. Avv. Guido Alpa, Presidente del Consiglio nazionale Forense, con il compito "di fornire al Ministero della salute idoneo supporto per l'approfondimento delle predette tematiche e l'individuazione di possibili soluzioni, anche normative". Numerose restano infatti le questioni aperte, complicate dal recente parere del Consiglio di Stato.

Nei giorni scorsi, dopo il parere del Consiglio di Stato, il Sottosegretario Vito De Filippo aveva dichiarato che "la responsabilità professionale in campo medico è un problema molto sentito, la legge Balduzzi ha provato a fare chiarezza ma ha dei limiti". La Legge Balduzzi (articolo 3) ha introdotto la 'colpa lieve' per sottrarre il sanitario che segue le buone pratiche a resposnabilità di tipo penale- anche allo scopo di contenere il fenomeno e i costi della medicina difensiva, calcolati in circa 10miliardi di euro negli ultimi anni; la stessa legge ha rinviato ad un Dpr regolamentare (Salute-Economia) per disciplinare le caratteristiche delle polizze e creare un Fondo Rischi Sanitari.

Secondo il Consiglio di Stato, in assenza del previsto Dpr-regolamento sulle caratteristiche delle polizze, non sussiste l'obbligo per il professionista sanitario di dotarsi di copertura RC e la mancata stipula di una polizza assicurativa non può costituire illecito disciplinare da parte dell'Ordine. Di questo regolamento sulle polizze esiste solo una bozza, che prevede la costituzione di un Fondo Rischi Sanitari in favore dei professionisti sanitari 'deboli' che non sono economicamente in grado di dotarsi di copertura assicurativa. Senza questo regolamento per il Consiglio di stato c'è 'vacatio legis'.

De Filippo ha anche ricordato che all'esame dell'XI Commissione Lavoro della Camera ci sono sette disegni di legge che un comitato ristretto a breve dovrebbe sintetizzare in un unico testo. "Parallelamente al lavoro del Parlamento - ha aggiunto- anche il ministero della Salute produrrà un suo documento sulla responsabilità medica".


Rc professionale, a che punto è il regolamento-polizze?

Rc professionale, il Ministero fa il punto sulle polizze
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o