Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 25247
  
Nevi RaffaeleUn emendamento dell'On Raffaele Nevi (FI) al Milleproroghe, interviene sulle modalità di pagamento di spese detraibili.

E' in fase di conversione in legge il decreto che proroga e rinvia numerose norme di legge, anche di natura fiscale. Alla Camera, il deputato Raffaele Nevi (FI) ha annunciato un emendamento per ripristinare la possibilità di pagare in denaro contante tutte le spese ammesse alla detrazione fiscale. Lo rende noto il Sole 24 Ore.
Fra le spese in questione rientrano anche le spese sostenute dal Medico Veterinario.

Detrazione e tracciabilità- E' stata la Legge di Bilancio 2020 ad introdurre- dal 1 gennaio 2020- la conditio sine qua non che subordina la possibilità di detrarre le spese veterinarie al loro pagamento in modalità tracciabile (elettronica, ma anche con disposizione bancaria). Il vincolo si applica a tutte le spese che danno diritto ad uno sconto Irpef del 19%.
Ma proprio perchè si tratta di un diritto, l'impedimento dell'uso del contante (ovvero l'obbligo di moneta e strumenti digitali) è stato oggetto di contestazioni che sono arrivate fino in Parlamento. Tanto più che, la stessa Legge di Bilancio, esonera già dall'obbligo di pagamento tracciabile quelle stesse spese quando sono sostenute presso strutture e professionisti della pubblica amministrazione o convenzionati con il servizio pubblico.

L'emendamento- In Commissione Agricoltura, alla Camera, l'On Nevi ha annunciato una serie di modifiche, fra cui un emendamento per riammettere al beneficio fiscale della detrazione anche le spese detraibili pagate in contanti a professionisti o strutture non pubbliche o convenzionate con la pubblica amministrazione.

Fauna selvatica- Fra gli altri emendamenti, Nevi ne ha annunciato uno anche in materia di danni derivanti dalla fauna selvatica, "rispetto alle quali - ha dichiarato- il settore agricolo attende ormai da troppo tempo delle soluzioni".

Ammissibilità- Tutte le proposte emendative, per essere ammissibili, dovranno essere coerenti con le funzioni del Milleproroghe: la proroga dell’efficacia di leggi in scadenza e il rinvio dell'entrata in vigore di disposizioni normative.

Decreto-legge 30 dicembre 2019, n. 162
“Disposizioni urgenti in materia di proroga di termini legislativi, di organizzazione delle pubbliche amministrazioni, nonché di innovazione tecnologica”- cd. Milleproproghe
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o