Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 27728
  
bancomat striscioTra le professioin sanitarie, i medici veterinari sono tra coloro che registrano il maggior incremento di incassi con carte di pagamento elettroniche.


Sono i dentisti, quest’anno, in Italia, a registrare il maggiore incremento degli incassi con le carte di pagamento: +78% rispetto in due anni (confronto 21-27 giugno 2019 e 12-18 luglio 2021). Seguono medici e veterinari con un +77%. I  dati sono della pay tech  Nexi, secondo la quale i professionisti accettano più di frequente i pagamenti con carte di credito o Bancomat. Il passaggio, dice la società che gestisce i flussi dei pagamenti elettronici con carta di credito, è stato accelerato dal lockdown e il consumatore si sta abituando a pagare senza contanti.

Più basse le percentuali dei pagamenti con carte nei consumi di base sono saliti in media del 35%; fra questi, i fornitori di servizi idraulici ed elettrici hanno quasi raddoppiato (+94%). Seguono  fioristi (+56%) e ristoranti (+35%).

Non c'è solo un risvolto di comodità per il consumatore  secondo Enrico Trovati, direttore in Nexi di Merchant services & solutions, ma anche di sicurezza: "Se gli esercenti hanno il 70% degli incassi via carta di pagamento anziché cash hanno più sicurezza"- afferma.

Anche le offerte tecnologiche influiscono favorevolmente: il Pos  potrebbe presto essere soppiantato da nuove soluzioni digitali che permettono di evitare lo "striscio" della carta o di effettuare i pagamenti a distanza o in differita sotto forma di prestiti «buy now pay later», compra ora e paga dopo.
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o