Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 26005
  
laureatiPrimo via libera alla riforma dell'abilitazione alla professione veterinaria. La riforma sarà "strutturale" per accelerare l'ingresso nel mondo del lavoro.


Lunedì scorso- in pre-Consiglio dei Ministri - è stato accolto il ddl proposto dal Ministro dell'Università Gaetano Manfredi che riforma il percorso di abilitazione all'esercizio di alcune professioni, fra cui la professione veterinaria. Odontoiatri, farmacisti, veterinari e psicologi saranno i primi ad avere la laurea abilitante. Seguiranno geometri, agrotecnici, periti agrari e periti industriali laureati iscritti alla nuove lauree professionalizzanti.

Il pre-esame è stato concomitante alla Nadef 2020 la Nota di aggiornamento al DEF 2020. Il disegno di legge è fra i 22 collegati alla legge di bilancio.

Un "canale privilegiato"- L'obiettivo dichiarato del Ministro è di agevolare la collocazione dei giovani laureati  nel mercato del lavoro. Manfredi ha spiegato che il disegno di legge " sarà uno dei provvedimenti collegati alla finanziaria quindi con un canale privilegiato"  Si tratta di "una riforma importante, strutturale, che incide sull’esame di stato, previsto dalla Costituzione. Ma sono convinto - ha dichiarato- che ci sarà un percorso veloce, credo che per gli inizi del prossimo anno il disegno di legge sarà approvato”.

Transizione- Per chi si è laureato e non ancora abilitato "ci sarà una norma transitoria che consentirà a determinate condizioni di rientrare nell’alveo delle lauree abilitanti”.

Ddl in 5 articoli- La relazione che accompagna il Ddl- in 5 articoli- spiega gli obiettivi. In primo luogo  «una più diretta, immediata ed efficace collocazione dei giovani nel mercato del lavoro»; dall’altro, «dare una risposta concreta alle esigenze sanitarie, culturali, economiche, produttive e sociali del Paese». Nel solco di quanto previsto dall’articolo 102 del decreto “Cura Italia” che ha reso immediatamente abilitante la laurea in Medicina.
Secondo quanto anticipato dal Sole 24 Ore, l'articolo 3 si incarica di "ripensare l’esame di laurea, inserendone una parte di verifica pratica e integrando le commissioni con dei professionisti, e adeguare i corsi di studio".

Iter- Il Ddl dovrà essere definitivamente licenziato dal Consiglio dei ministri e  diventare  legge in Parlamento. Sucessivamente dovranno essere adottati regolamenti e i decreti ministeriali attuativi.

Manfredi: la laurea in Veterinaria sarà abilitante
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o