Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 25241
  
alisaIn Liguria i servizi veterinari pubblici delle Asl interverranno per garantire agli animali rimasti soli un adeguato ricovero.

"Chiunque sia impossibilitato durante l’emergenza Covid-19 a mantenere il proprio animale domestico e a rispettarne il benessere attraverso le cure, l’alimentazione e che non sia in condizione, per comprovate necessità, di rispondere ai suoi bisogni (ad esempio, in caso di improvviso ricovero in ospedale per malattia Covid-19), può attivare i servizi veterinari pubblici delle Asl". Lo dichiara Roberto Moschi, responsabile del servizio di veterinaria di Alisa, la struttura del servizio regionale della Liguria.

I servizi veterinari delle Asl interverranno affinché agli animali sia garantito un adeguato ricovero, seppur temporaneo, fino alla restituzione al proprietario. Il Comune di pertinenza, in collaborazione con i servizi veterinari competenti per territorio, provvederanno al ricovero, alla custodia e all’affido temporaneo: per i cani, presso i canili comunali e, per gli altri animali, in strutture adeguate".

Anche i servizi di smaltimento di carcasse di animali domestici sono attività indifferibili: «Qualora in questi giorni il vostro amico a quattro zampe dovesse lasciarvi, è possibile contattare i servizi veterinari della Asl di riferimento, che provvederà al ritiro delle spoglie del vostro animale per l’invio alla termodistruzione, in condizioni di sicurezza»
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o