Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 25877
  
roberto speranzaApplicazione "estesa" della Legge Madia e sblocco delle graduatorie concorsuali nel SSN. Gli emendamenti del Ministro della Salute Roberto Speranza:


Nuove disposizioni in materia di precariato e per le graduatorie concorsuali del Servizio sanitario nazionale. Le annuncia il Ministro della Salute Roberto Speranza, che ha proposto due emendamenti ad hoc alla Legge di Bilancio. E' stato lo stesso Ministro a diffonderne i testi, dopo il loro deposito in Parlamento. Entrambi gli emendamenti sono incardinati nell'articolo 55 della manovra.

Precariato SSN-  Il primo emendamento estende i termini della legge Madia per il comparto sanità e "consentirà a moltissimi lavoratori di uscire finalmente dalla precarietà. È una scelta giusta - dichiara il Ministro- che migliorerà la qualità delle loro vite e renderà il Servizio Sanitario Nazionale più forte, a vantaggio di tutti noi". L'emendamento, sotto forma di articolo aggiuntivo (Art.55 bis) della Legge di Bilancio, contiene Disposizioni in materia di precariato del Servizio sanitario nazionale e recita:

1. All’articolo 20 del decreto legislativo 25 maggio 2017, n. 75, e s.m., dopo il comma 11, è inserito il seguente:
“11-bis. Allo scopo di fronteggiare la grave carenza di personale e superare il precariato, nonché per garantire la continuità nell’erogazione dei livelli essenziali di assistenza, per il personale medico, tecnico-professionale e infermieristico, dirigenziale e non del Servizio sanitario nazionale, le disposizioni di cui ai commi 1 e 2 si applicano fino al 31 dicembre 2022. Ai fini del presente comma il termine di cui al requisito del comma 1, lettera c) e del comma 2, lettera b) è stabilito alla data del 30 giugno 2019.”

Autorizzato lo scorrimento delle graduatorie-  Con il secondo emendamento, si autorizza lo scorrimento delle graduatorie per gli idonei del comparto sanità. "Ora è più facile immettere medici, infermieri, professionisti nel Servizio Sanitario Nazionale"- spiega Speranza- perchè "ci sono finalmente più risorse". Si tratta di due miliardi in più di Fondo. Modificate anche le regole del tetto di spesa sul personale: non più del 5% ma fino al 15% sulla quota aggiuntiva di fondo. "Con lo scorrimento delle graduatorie possiamo più rapidamente combattere la carenza di personale” conclude il Ministro.
Le nuove Disposizioni in materia di graduatorie concorsuali nel SSN inserite nella manovra stabiliscono che:

1. All’articolo 1, comma 365, della legge 30 dicembre 2018, n.145, e s.m., il secondo periodo è sostituito dal seguente: “Le previsioni di cui ai commi 361 e 364 non si applicano alle procedure concorsuali per l'assunzione di personale dirigenziale e non dirigenziale del ruolo sanitario, bandite dalle aziende e dagli enti del Servizio sanitario nazionale.”
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o