Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 26821
  
gene-dnaE' prevista a marzo di quest'anno l'adozione di un provvedimento comunitario che disciplinerà la clonazione animale a scopo alimentare.
La tabella di marcia della Commissione Europa prevede, a breve, l'adozione di un provvedimento esclusivamente mirato alla clonazione finalizzata alla produzione alimentare.

Per valutare l'impatto della futura legislazione, i cittadini dell'Unione Europea sono stati coinvolti in una consultazione, dal 3 maggio a 3 settembre dell'anno scorso. La piattaforma Your Voice in Europe si è rivolta ad allevatori, produttori, laboratori di ricerca, organizzazioni non governative, autorità e cittadini. Scopo della consultazione era di verificare il livello di accettazione delle tecniche di clonazione animale per la produzione alimentare e il loro impatto socio-economico e ambientale, anche nel raffronto con i Paesi Terzi.

Sulla base dei risultati della consultazione e dei pareri dell'EFSA, la Commissione Europea aggiornerà il proprio assessment. Secondo il road plan del 2013, la legislazione sulla materia dovrebbe arrivare a marzo, anche se solo nel 2017 potrebbe applicarsi nella pratica ai processi di produzione.

l dibattito relativo alla clonazione a scopi alimentari è iniziato alcuni anni fa quando embrioni clonati sono stati importati nell'UE. In base all'attuale regolamentazione dell'Unione europea, solo alimenti prodotti da cloni sono considerati "nuovi prodotti alimentari" in quanto non sono prodotti secondo le tecniche di allevamento tradizionali. I nuovi prodotti alimentari sono gli alimenti e gli ingredienti alimentari che non sono stati utilizzati in modo significativo per il consumo umano nell'ambito dell'Unione europea prima del 15 maggio 1997.
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o