Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 27571
  
sala boviniIn Fiera fino a tutto domani, la SIVAR quest'anno ha messo al centro dei lavori la valutazione gestionale dei dati aziendali.

Insieme ad Alex Bach (Spagna) e a Cristian Rota (Alliance Dairy Consulting, Bergamo), i buiatri riuniti ieri alla Fiera Zootecnica di Cremona dalla SIVAR sono partiti dall'impostazione dei dati produttivi e riproduttivi delle aziende di bovine da latte, per passare all'apaprendimento delle modalità di analisi. 

I lavori sono stati moderati dal Consigliere SIVAR Mario Facchi: "La valutazione dei dati consente di programmare le scelte future alla luce dell’andamento del mercato del latte e dei suoi derivati". L'obiettivo - ha spiegato in sala- è di portare il reddito utile delle aziende oltre i livelli di sopravvivenza". 
Le relazioni si sono soffermate anche sull'importanza di indirizzare le strategie di programmazione aziendali, in termini di rimonta, benessere, alimentazione, ambiente nel breve e medio periodo.Il potenziale produttivo della bovina da latte e il dato economico in allevamento rappresentano fattori di valutazione gestionale del Veterinario d'azienda.

La gestione dell'allevamento dei bovini da latte sarà al centro dei lavori anche nella giornata di domani, con il convegno organizzato insieme ad AIVEMP sulla gestione dell’igiene nell’allevamento della vacca da latte. Il focus si sposterà dalla gestione aziendale interna alle sinergie tra il veterinario ufficiale e il veterinario aziendale alla luce delle norme cogenti e degli standard emergenti di filiera.
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o