Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 28724
  
318382534 copyLa Conferenza Stato Regioni ha approvato il decreto sulla biosicurezza negli stabilimenti suinicoli con la richiesta di salvaguardare le recinzioni già in essere.

La Conferenza Stato-Regioni del 21 giugno ha dato il via libera al Decreto Ministeriale per il rafforzamento delle misure di biosicurezza negli stabilimenti suinicoli. Per il sottosegretario alla salute, Andrea Costa, "è un passaggio fondamentale nel percorso di rallentamento della diffusione della peste suina africana e nell'eradicazione del virus in Italia" .

Pensando al pericolo della diffusione del virus negli allevamenti il Sottosegretario dichiara "dobbiamo metterci subito al lavoro per mettere in completa sicurezza i nostri allevamenti". Il provvedimento rappresenterà "uno strumento prezioso e una tutela aggiuntiva per gli allevatori, gli agricoltori e tutti gli attori del comparto. Rafforzare la biosicurezza - prosegue Costa- significherà innanzitutto prevenzione e coinvolgerà gli stabilimenti di tutto il Paese. La nostra priorità adesso è infatti proteggere i suini  dall’aggressione del contagio, limitando il più possibile i rischi”.

Salvaguardare l'esistente- Nel parere le Regioni chiedono di salvaguardare gli interventi già posti in essere negli ultimi sei mesi a livello regionale. Suggeriscono pertanto un emendamento al decreto, così formulato: "In riferimento alle caratteristiche delle recinzioni sono fatti salvi gli interventi, che prevedono misure inferiori, già posti in essere o finanziati dalle Regioni e dalle Province autonome con propri atti negli ultimi 6 mesi".