Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 26153
  
Giuseppe Peppe De CristofaroIl ddl che riforma e semplifica l'accesso alla professione veterinaria è stato illustrato in XII Commissione. Iter certo: è un collegato alla manovra finanziaria.

Il sottosegretario al Ministero dell'Università Giuseppe De Cristofaro ha risposto ad una interrogazione della deputata veterinaria Doriana Sarli sul ddl Manfredi sulla cosiddetta laurea abilitante. Confermando che il suo Dicastero considera "prioritaria" l'esigenza di semplificare il sistema delle lauree, De Cristofaro ha spiegato il fine della riforma: consentire l'accesso immediato all'esercizio delle professioni, "neutralizzando così il lasso temporale finora intercorrente tra il conseguimento della laurea e la partecipazione alla prima sessione utile per l'esame di Stato".

Il primo passo è stato fatto con la laurea in medicina e chirurgia, ha spiegato. Successivamente- nella visione di un nuovo sistema di formazione universitaria-  è stato predisposto un disegno di legge governativo, che "in ragione dell'elevato valore strategico che il Ministero gli ha assegnato" ha assunto il valore di un collegato alla manovra di bilancio. Tra le lauree interessate dal disegno di legge figura quella in medicina veterinaria.

Ma il provvedimento "non esaurisce la propria finalità con il conferimento del valore abilitante alle citate lauree, ma consentirà di proseguire in futuro il percorso già avviato". Ciò sarà possibile grazie alla procedura prevista, "che coinvolge ordini e collegi professionali, nonché il Ministero vigilante sulla professione interessata"- ha spiegato De Cristofaro.

Il rappresentante del Mur ha concluso che la proposta del Governo possa essere ben accolta "e, anzi, migliorata nel corso dell'esame parlamentare, sul quale si registrano davvero tante e positive attese, non solo da parte delle università, ma anche e soprattutto da parte del mondo degli studenti".

In replica l'On Sarli ha spiegato di avere ricevuto molte sollecitazioni dalla società civile, da studenti universitari di veterinaria e da numerosi professionisti, per promuovere iniziative che rendessero la laurea in medicina veterinaria abilitante alla professione, al pari della laurea in medicina e chirurgia". Per questo - la parlamentare veterinaria si è dichiarata "molto soddisfatta" della presentazione, da parte del Governo del ddl che semplifica l'accesso all'esercizio delle professioni sanitarie, compresa quella di medicina veterinaria.

"Auspico anch'io - ha concluso- che il percorso avviato si concluda in tempi brevi e che, grazie all'iniziativa del Governo e del Parlamento, molti giovani professionisti possano essere inseriti in tempi più rapidi nel mondo del lavoro, e sono altrettanto soddisfatta che questo riguarderà una serie di lauree alle quali si conferirà valore abilitante".

Laurea veterinaria abilitante: il testo del ddl Manfredi
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o