Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 26005
  
CARTELLONE MILANOI proprietari di alcune razze tenuti alla formazione. Aperte le iscrizioni per i corsi organizzati con Ordine Veterinari, ATS Milano e sponsorizzati da Coop Lombardia.

A Milano - con l’entrata in vigore dell’articolo 8 del nuovo Regolamento di Tutela Animali-  il 24 ottobre partiranno i primi corsi per conseguire il "Patentino Cane Speciale", organizzati in collaborazione con l’Ordine dei Veterinari e ATS Milano e sponsorizzati da Coop Lombardia.

La norma- Chiunque acquisisce la proprietà di un cane appartenente alle razze indicate nel Regolamento è tenuto a conseguire il Patentino Cane Speciale, secondo uno scaglionamento temporale puntualmente disciplinato dalla norma regolamentare affinché la formazione raggiunga prima i proprietari di cani di recente acquisizione e, a scalare, coloro che abbiano maturato una detenzione di più lunga durata.

Finanziati da Coop Lombardia- “La norma che introduce il Patentino Cane Speciale – dichiara Roberta Guaineri, assessora con delega alle Politiche per la tutela e difesa degli animali – ha come obiettivo quello di garantire il rispetto delle esigenze di ogni razza, ma anche la tutela dei proprietari, chiamati a rispondere civilmente e penalmente dei danni da essi arrecati a persone, cose e altri animali. Ringrazio di cuore Coop Lombardia- conclude- che con il suo prezioso contributo consente la gratuità dei corsi”.

“Alcune razze di cani e i loro incroci hanno qualità particolari, quanto a indole, conformazione fisica, potenza muscolare e di morso, che non devono essere sottovalutate – spiegano Paola Fossati e Gustavo Gandini, Garanti degli animali del Comune di Milano. Siamo, comunque, convinti che questa opportunità formativa possa diventare molto utile per tutti i proprietari di cani e soprattutto per coloro che intendono diventarlo”.

Le razze- Il corso è destinato ai possessori di cani appartenenti alle razze dell’allegato 2 del Regolamento: American bulldog, Pastore dell’Anatolia, Pastore di Charplanina, Pastore dell’Asia centrale, Pastore del Caucaso, Pastore Maremmano Abruzzese, Cane da Serra da Estreilla, Dogo argentino, Fila brazileiro, Perro da canapo majoero, Perro da presa canario, Perro da presa Mallorquin, Pit bull o Pit bull Terrier, Pit bull mastiff, Rafeiro do alentejo, Rottweiler, Rhodesian ridgeback, Tosa inu, American Staffordshire, Bandog + molossoidi di grande taglia, Bull terrier, Boerboel, Cane Corso, Lupo Cecoslovacco, Cane lupo di Saarloos, Cane lupo italiano, tutti gli incroci derivanti dalle razze sopra citate.
Il corso verterà, in particolare, sulle corrette modalità di gestione di questa tipologia di cani.

Le date - Le prime tre sessioni si terranno il 24 e 25 ottobre, il 21 e 22 novembre, e il 12 e 13 dicembre. I corsi prevedono una parte teorica, di circa 10 ore che si terrà il sabato presso l’Acquario Civico, e una parte pratica, di 4 ore, che si terrà la domenica mattina, presso l’area cani adiacente. Ogni corso, tenuto da medici veterinari ed educatori cinofili, sarà aperto a un massimo di 40 persone. Sarà data precedenza ai residenti del Comune di Milano che abbiano acquisito la proprietà di un cane delle razze elencate nel Regolamento nel periodo compreso tra il 3 febbraio e il 25 ottobre 2020. Non sarà consentito portare cani al seguito, ad eccezione di quelli condotti dal personale delle scuole cinofile.

L’iscrizione dovrà essere effettuata utilizzando il modulo scaricabile dal sito del Comune di Milano o dal sito dell’ATS Città Metropolitana di Milano.

Il nuovo Regolamento di Tutela animali

Nella foto un'affissione pubblica del Comune di Milano
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o