Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 26545
  
diossinataranto110Imminente anche la presentazione di uno studio nazionale sull'inquinamento dei mitili.
«Stiamo attendendo conferme relative a tre profili» ha affermato il ministro della salute Renato Balduzzi, ieri alla conferenza di presentazione del "Sentieri" coordinato dall'Istituto Superiore di Sanità.
«La prima è che su un arco di 12 anni c'é una variazione dell'esposizione per alcune patologie. Inoltre stiamo elaborando i risultati di un monitoraggio biologico per valutare una criticità relativa ai prodotti caseari. Infine, saranno presentati i risultati di uno studio nazionale sull'inquinamento dei mitili.

Tutti questi dati dovrebbero essere presentati il 12 ottobre» ha concluso il ministro. Mentre il Governo si documenta, il sequestro degli impianti inquinanti dell'Ilva da parte della magistratura è passato alla fase esecutiva ieri, proprio mentre l'azienda presentava un piano di risanamento mettendo sul piatto 400 milioni di euro.

Quanto ai dati epidemiologici in mano alla magistratura, che sembrerebbero più aggiornati, i ministri smentiscono. «Non credo che la magistratura abbia elementi diversi dai nostri» sottolinea Balduzzi.

I nuovi dati sulla mortalità nel sito dell'Ilva di Taranto saranno resi pubblici il 12 ottobre.

Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o