Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 27420
  
veterinarian working with a cowLa sperimentazione della ricetta veterinaria elettronica annunciata dal Ministro Lorenzin comincerà su bovini e suini.

L’8 settembre scorso, un gruppo di lavoro attivato dalla Regione Lombardia, ha fatto il punto sull’avvio della ricetta veterinaria elettronica sperimentale, all’insegna del principio “piccoli numeri, piccoli passi”.

Funzionari e tecnici delle regioni Lombardia e Abruzzo e medici veterinari liberi professionisti del settore zootecnico sono al lavoro per l’avvio della digitalizzazione annunciata dal Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. Di ricetta veterinaria telematica, in verità, si parla da diversi mesi in Lombardia, dove si sta mettendo a punto un sistema informatizzato che consentirà al medico veterinario libero professionista di prescrivere in forma esclusivamente digitale i trattamenti per gli animali.

Si partirà dagli animali produttori di alimenti e in particolare dai bovini ( sia da latte che da carne) e dai suini. In questa prima fase sarà coinvolto un ristretto numero di Medici Veterinari del settore zootecnico e di allevamenti. Obiettivo della sperimentazione sarà di approdare a procedure semplificate, speculari ai reali meccanismi gestionali del farmaco veterinario, dalla prescrizione a cura del medico veterinario fino alla somministrazione all’animale.

Il procedimento sarà del tutto telematico: la prescrizione, una volta finalizzata per via digitale dal Medico Veterinario, viene trasmessa all’OSA che – sulla base del ‘codice ricetta’- attiverà il fornitore per la consegna. La consegna del medicinale veterinario sarà registrata elettronicamente, un’azione visibile al Medico Veterinario prescrittore che potrà conoscere l’avvenuta disponibilità del prodotto presso l’azienda zootecnica. Sarà compito dell’allevatore annotare l’identificativo dell’animale o degli animali a cui è rivolto il trattamento terapeutico, da somministrarsi in stretta collaborazione con il veterinario d’azienda.

Il sistema informatizzato consentirà l’accesso alle Asl e interagirà con il database dell’Istituto Zooprofilattico di Teramo. E’ previsto anche un raccordo con il Prontuario dei Medicinali Veterinari del Ministero della Salute.


Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o