Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 26542
  
cavalloDal punto di vista epidemiologico continuano ad essere segnalati casi di anemia infettiva degli equidi. Il Ministero della Salute ha emanato un decreto di sorveglianza.

Il decreto- pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 26 aprile- riguarda tutte le categorie degli equidi. Si tratta di un piano obbligatorio per la sorveglianza sanitaria uniforme per tutte le tipologie di aziende detentrici di equidi senza avvalersi dell'assegnazione di qualifiche sanitarie ininfluente ai fini della esecuzione dei piani di risanamento e dei provvedimenti applicativi.

Il Ministero considera in premessa che l'applicazione delle misure straordinarie introdotte con le ordinanze ministeriali succedutesi a partire dal 2006, fino alla ordinanza 6 agosto 2010 che ha cessato la sua efficacia il 19 settembre 2012, ha consentito di acquisire maggiori conoscenze sull'epidemiologia e sulla diffusione dell'infezione nonche' in materia di diagnostica di laboratorio.

Sul Piano è stato acquisito il parere del Centro di referenza nazionale per l'anemia infettiva equina presso l'Istituto zooprofilattico sperimentale delle Regioni Lazio e Toscana, secondo cui l'abrogazione del decreto ministeriale 4 dicembre 1976 e le misure previste dal nuovo decreto «consentiranno di modulare in maniera flessibile i criteri di sorveglianza sulla base dell'analisi del rischio e, allo stesso tempo, di eliminare i controlli sierologici annuali limitati alle tipologie di allevamento "equidi sportivi" che comportano un inutile onere in termini di impiego di risorse e costi».

Il Piano in Gazzetta Ufficiale sostituisce integralmente il decreto del Ministro della sanita' 4 dicembre 1976, al fine di armonizzare e rendere piu' efficaci le misure sanitarie per la lotta alla malattia;
Acquisito il parere della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano, espresso nella seduta del 20 gennaio 2016;
--------------------

DECRETO 2 febbraio 2016
Piano nazionale per la sorveglianza ed il controllo dell'anemia infettiva degli equidi. (16A03133) (GU Serie Generale n.96 del 26-4-2016)
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o