Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 28369
  
ovinibluetongueLa Direzione Generale della Sanità Animale ha inviato ai Servizi Veterinari regionali una nota di chiarimenti sull'elenco dei "territori con infezione in atto".

Si tratta di territori soggetti a restrizione, definiti come i territori compresi nel raggio di 4 chilometri da una azienda con un caso sospetto o confermato di Blue tongue. Dopo aver precisato che “l’elenco dei territori con infezione in atto” non è disponibile nel sito del sistema informativo nazionale della Blue tongue- il Ministero della Salute chiarisce che “è compito e responsabilità del servizio veterinario della ASL competente sull’azienda con un caso sospetto o confermato di Blue tongue provvedere a definire di volta in volta l’elenco delle aziende ricadenti nei “territori con infezione in atto” e a darne adeguata comunicazione ai Sindaci dei Comuni coinvolti ed agli allevatori interessati dai divieti allo spostamento degli animali”.

La nota ministeriale- firmata dal Direttore Generale Silvio Borrello- aggiunge che nel Sistema Informativo Nazionale per la notifica delle Malattie Animali (sezione “Mappe”), è disponibile la funzionalità che consente l’identificazione dei territori con infezione in atto. Dopo aver selezionato il focolaio di interesse, la funzionalità “Buffer” della sezione "Analisi", rende possibile l’identificazione dei comuni compresi nel raggio di 4 chilometri dall’azienda con un caso sospetto o confermato (focolaio sospetto o confermato) e l’individuazione degli allevamenti compresi in tale raggio.

pdfTERRITORI_CON_INFEZIONE_IN_ATTO_CHIARIMENTI.pdf158.88 KB