Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 26539
  
tuttiPer la credibilità della certificazione, i Veterinari Aziendali saranno parte attiva del Sistema di Qualità Nazionale Benessere Animale (SQNBA). Comunicato ANMVI e SIVAR: è un processo in linea con i nuovi obblighi europei, applicabili all'Italia dal 21 aprile 2021, che prescrivono regolari visite veterinarie in produzione primaria. Dalla sanità animale partirà il rilancio dell’economia agrolimentare del nostro Paese.

(Comunicato Stampa)- “Apprezzamenti” per il Sistema di Qualità Nazionale Benessere Animale (SQNBA) presentato in videoconferenza il 16 febbraio dai Ministeri della Salute, delle Politiche Agricole e da Accredia. Li formulano le associazioni veterinarie ANMVI e SIVAR partecipando alla fase di attuazione del Sistema di certificazione di qualità degli allevamenti italiani.

Il percorso è stato delineato dal Decreto Rilancio e prevede l’emanazione di un decreto attuativo interministeriale. E’ su questo passaggio normativo che ANMVI e SIVAR mettono l’accento in una nota di osservazioni sottoscritta rispettivamente dal Vicepresidente Marco Colombo e dal Presidente Mario Facchi.

“Il nuovo Sistema- dichiarano- raggiungerà pienamente i suoi scopi se il Veterinario Aziendale (figura prevista dal DM 7 dicembre 2017) sarà organico al processo di certificazione della produzione primaria, cioè se sarà una figura di cui gli allevatori dovranno necessariamente dotarsi se vorranno intraprendere quel processo di qualificazione degli allevamenti di cui il benessere animale non è che la punta dell’iceberg”.

Certificarsi SQNBA è una scelta. “Tuttavia – fanno notare ANMVI e SIVAR- per l’allevamento che decide di certificarsi la presenza del Veterinario Aziendale sarà di necessità un requisito tecnico vincolante e sarà l’interfaccia veterinaria del Veterinario Valutatore dell’Organismo di certificazione”.

Il Veterinario Aziendale è quel Medico Veterinario libero professionista che esercita in allevamento, con carattere di continuità, a fianco dell’allevatore per l’alimentazione del Classyfarm il data base per la classificazione degli allevamenti in base al rischio. Il Veterinario Aziendale si occupa di gestione del farmaco veterinario (Rev e registro dei trattamenti), benessere animale, biosicurezza e del complessivo stato sanitario dell’allevamento (epidemiologia, alimentazione, condizioni igienico-ambientali). Tutti dati utili per il database Classyfarm desunti dalla regolarità di visita del Veterinario Aziendale, come previsto dal nuovo Regolamento europeo di Sanità Animale che entrerà in vigore in Italia il 21 aprile 2021.

"Una certificazione di qualità basata su evidenze scientifiche e su organismi di certificazioni accreditati da Accredia (l’ente nazionale che certifica i certificatori) offrirà alla filiera e al consumatore finale sempre maggiori garanzie di credibilità e veridicità della dichiarazione in etichetta e sugli scaffali- affermano ANMVI e SIVAR. 

L’Italia - concludono- "è il primo Paese a dotarsi un Europa di un sistema come il SQBNA. La forza del suo made in Italy agrolimentare richiede un processo all’altezza della sua credibilità sui mercati nazionali e internazionali".

SQNBA, consultazioni prima del decreto attuativo
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o