Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 26519
  
elevated view of various pills, bowls with dog food and balls on white surfaceApprovata da Palazzo Chigi, la manovra finanziaria passa in Parlamento dove affronterà numerose richieste di modifica. L'ANMVI ha già predisposto gli emendamenti per la modifica del Testo Unico dell'IVA. I testi saranno prioritariamente inviati alle Commissioni Bilancio e Finanze e ai capigruppo di Camera e Senato. L'obiettivo è l'aliquota agevolata al 10% per le prestazioni veterinarie e per gli alimenti per animali da compagnia. Insieme ad ANMVI lo chiedono altre 10 sigle nazionali.


Il Consiglio dei Ministri ha approvato la manovra finanziaria: il Bilancio di previsione dello Stato 2021 e il Bilancio pluriennale per il triennio 2021-2023. L'impianto - spiega una nota di Palazzo Chigi- "interviene in profondità, nell’attuale contesto economico, con misure trasversali per la crescita". Con questa manovra il Governo introduce misure per il rilancio delle imprese e il rafforzamento degli enti non commerciali, per il sostegno alle famiglie e ai lavoratori, per l’implementazione delle politiche sociali, nonché interventi settoriali mirati su sanità, scuola, università e ricerca, cultura, sicurezza, informazione, innovazione e trasporti. Sono previste anche misure in favore delle Regioni e degli enti locali, per la pubblica amministrazione e il lavoro pubblico.

Per le famiglie e per la salute animale- Nell'ambito delle misure a sostegno delle famiglie e degli interventi mirati della sanità, l'ANMVI presenterà quattro proposte emendative per altrettante correzioni al DPR 633/1979  (Testo Unico IVA). Il risultato delle modifiche porterebbe alla riduzione dell'IVA sulle prestazioni veterinarie e sugli alimenti per animali da compagnia, dall'attuale aliquota massima del 22% all'aliquota agevolata del 10%.

Alle Commissioni e ai Capigruppo- Le formulazioni, verificate con gli uffici legislativi, saranno prioritariamente indirizzate alle Commissioni competenti di Camera e Senato, Bilancio e Finanze. Gli emendamenti saranno anche inviati ai capigruppo dei due rami di Parlamento, responsabili della calendarizzazione della manovra finanziaria.

Una cordata per l'IVA unica- I testi formulati dall'ANMVI traducono in proposte emendative le istanze motivate nella Lettera Aperta per l'IVA unica agevolata, promossa insieme a Fnovi, Simevep, Enpav, Assalco, Aisa, Ascofarve e Assalzoo e sottoscritta da Aipa, Federanziani Senior Italia e Federconsumatori.

pdfLettera_aperta_IVA_Unica_10.pdf402.2 KB
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o