Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 26005
  
giulia grilloConto alla rovescia per l’entrata in vigore della ricetta veterinaria elettronica: lo annuncia il Ministro della Salute  Giulia Grillo con un comunicato stampa: "La digitalizzazione della ricetta veterinaria favorirà l’uso corretto dei medicinali impiegati per gli animali". Proprietari di animali da compagnia in farmacia con il codice fiscale e il PIN: "Una semplificazione notevole anche per le persone anziane", afferma il Ministro.

Il Ministro della Salute, Giulia Grillo, ha dato il via libera al decreto che attua la ricetta veterinaria elettronica facendo partire, da oggi, il conto alla rovescia per sua piena entrata in vigore. Con la firma del Ministro, infatti, il decreto passa ora alla valutazione della Corte dei Conti per la successiva registrazione prima della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale per la definitiva entrata in vigore.

“La digitalizzazione della ricetta veterinaria - dichiara il Ministro della Salute - favorirà l’uso corretto dei medicinali impiegati per gli animali, garantendo la completa tracciabilità e la trasparenza e di conseguenza accrescerà la tutela della salute animale e pubblica. Rendendo più efficiente l’attività di farmacosorveglianza e di analisi del rischio sanitario”.
La rilevazione del consumo reale dei medicinali consentirà di monitorare con precisione il ciclo di vita di un medicinale veterinario: vendita, somministrazione, utilizzo corretto ed eventuali effetti indesiderati - precisa Giulia Grillo - In questo modo sarà ancora più rafforzata la lotta all’antimicrobico-resistenza e quindi la salute dei cittadini”.

In farmacia- "Chi possiede animali, compresi quelli da compagnia, potrà rivolgersi al farmacista semplicemente fornendo il proprio codice fiscale e un PIN di quattro cifre che, insieme, identificano la ricetta"- dichiara il Ministro. Il farmacista sarà in grado in questo modo di acquisire la prescrizione digitale e di consegnare il farmaco al cliente.
"Una semplificazione notevole anche per le persone anziane- secondo Giulia Grillo-  non sempre in grado di rapportarsi con le nuove tecnologie. La ricetta veterinaria elettronica potrà comunque essere stampata su richiesta.

Codice Fiscale e PIN- Il PIN è un codice univoco di quattro cifre presente sulla ricetta elettronica, una copia cartacea della quale può essere consegnata dal Medico Veterinario al suo cliente. Il codice fiscale - presente anche sulla Tessera Sanitaria- è utile anche ai fini dell'emissione dello scontrino parlante per la detrazione fiscale del costo del medicinale veterinario.  PIN e del Codice Fiscale assolvono anche la normativa in materia di protezione dei dati personali.

Tracciabilità dall'AIC alla consegna- Il comunicato del Ministro della Salute ricorda che la prescrizione medico-veterinaria predisposta ed erogata esclusivamente secondo modalità elettroniche si applica all’intero ciclo di gestione dei medicinali e dei mangimi medicati e prodotti intermedi destinati all’uso in veterinaria, dalla prescrizione all’erogazione fino alla registrazione delle informazioni sui trattamenti effettuati.
Il sistema coinvolge nell’utilizzo i medici veterinari, le farmacie e le parafarmacie, i grossisti autorizzati alla vendita diretta, i mangimifici, i servizi Veterinari territoriali delle Regioni/ASL, i proprietari o detentori di animali da produzione di alimenti e i proprietari o detentori di animali da compagnia.

Decreto del Ministero della Salute sulle "Modalità applicative delle disposizioni in materia di tracciabilità dei medicinali veterinari e dei mangimi medicati ai sensi dell’articolo 3 della legge 20 novembre 2017, n.167"
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o