• Utenti 11
  • Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 31311
MILANOVETEXPO 2018

Come sarà la ricetta elettronica negli animali da compagnia?

Come sarà la ricetta elettronica negli animali da compagnia?
Per la prima volta, a MilanoVetExpo, la ricetta elettronica per animali da compagnia sarà presentata ad un grande pubblico: Medici Veterinari e addetti ai lavori potranno conoscere lo stato dell'arte del modello di prescrizione digitale dei medicinali veterinari per i trattamenti di animali non produttori di alimenti.

Anche la ricetta veterinaria elettronica nei pet (equini non dpa ed "esotici" compresi) si prepara all'appuntamento del 1 settembre 2018, la scadenza fissata dalla Legge Europea 2017 per l'avvio a regime della tracciabilità dei medicinali veterinari.

Il modello di prescrizione digitale - un modello demo e sperimentale, ma già piuttosto evoluto- sarà presentato, per la prima volta su vasta scala, a MilanoVetExpo, di fronte ad una platea di medici veterinari e aziende del settore.

Mentre il template di ricetta elettronica negli animali da reddito può dirsi pressochè pronto per entrare a regime, quello destinato alla prescrizione degli animali non dpa è ancora in via di messa a punto, benchè possa contare su un ampio lavoro implementazione e di sperimentazione  portato avanti da numerosi gruppi attivati nei territori con il concorso di Regioni, Ordini, Associazioni professionali e naturalmente del Centro Servizi Nazionali (IZSAM) che per conto del Ministero della Salute realizza le piattaforme informatizzate.

"Per quanto riguarda le attività dell'ANMVI per la ricetta nei pets- spiega il Presidente Marco Melosi- abbiamo creato un gruppo di Colleghi tester che si è già riunito due volte nella nostra sede di Cremona, a gennaio e a febbraio, e che ha dato il proprio contributo per rendere il modello elettronico aderente alla realtà prescrittiva in questo settore. La ricetta digitale per gli animali produttori di alimenti non è infatti sovrapponibile al settore dei cani, dei gatti e nemmeno degli animali esotici e del cavallo non dpa. Ci aspettiamo di poter iniziare le simulazioni di emissione sperimentale della ricetta dopo MilanoVetExpo".

"Tutti i suggerimenti scaturiti durante i nostri incontri -
aggiunge Melosi- confluiscono nelle attività generali, di implementazione finale. Dal nostro punto di vista, l'obiettivo è di traslare dalla carta al digitale l'esistente, di dematerializzare l'atto prescrittivo senza ulteriori obblighi, anzi semplificandolo quanto più possibile grazie alle tecnologie informatiche. Dobbiamo questo importante sforzo di collaborazione a Regione Lombardia e al CSN-IZSAM e naturalmente alla Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari"- conclude Melosi.

La sessione ("slot") dedicata alla ricetta veterinaria elettronica avrà inizio dalle 17:40 di sabato 10 marzo, con interventi della DGSAF (in collegamento con MIlanoVetExpo Loredana Candela, dirigente dell'Ufficio 4 Medicinali Veterinari del Ministero della Salute), del CSN-IZSAM (in sala  l'ing Marco Secone) e della Regione Lombardia (in sala il responsabile dei Servizi Veterinari regionali Antonio Vitali).

L'ingresso (Sala Green, Centro Congressi MiCo) è gratuito e libero fino ad esaurimento posti.
Accredito: Segreteria stand A24-A30

Più di tremila veterinari sono già pronti per MilanoVetExpo

pdfRICETTA_ELETTRONICA_DALLE_ORE_17_40.pdf620.74 KB