• Utenti 11
  • Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 31306
A.A. 2024/2025

Veterinari, MinSalute aumenta il fabbisogno

Veterinari, MinSalute aumenta il fabbisogno
Il Ministero della Salute ha definito un fabbisogno di 1.317 Medici Veterinari: 69 unità in più rispetto all'anno scorso. Numeri più alti anche rispetto alla programmazione provvisoria del  Ministero dell'Università. La Fnovi ha confermato un fabbisogno di 1.082 Medici Veterinari. Accordo in Conferenza Stato Regioni atteso per l'11 luglio.

Il Ministero della Salute ha trasmesso alle Regioni lo schema di Accordo per la determinazione del fabbisogno di laureati in Medicina Veterinaria  2024/2025. Il fabbisogno indicato dal Ministero è di 1.317 Veterinari, 69 unità in più rispetto allo scorso anno accademico. Il principio generale adottato dal Ministero è stato il pieno accoglimento dei fabbisogni espressi dalle Regioni, numeri in generale più alti di quelli comunicati dagli Ordini delle professioni sanitarie. Per la professione veterinaria, la Federazione degli Ordini dei Veterinari Italiani ha comunicato un fabbisogno di 1.082 professionisti, confermando le previsioni dello scorso anno.

La proposta del Ministero della Salute passerà al vaglio della Conferenza Stato-Regioni dell'11 luglio. L'ultima parola spetterà, come sempre, al Ministero dell'Università che fisserà il numero dei posti disponibili in base alla capacità didattica e all'offerta formativa degli Atenei. 

Numeri a confronto- Con decreto firmato il 24 maggio il Ministero dell'Università ha fissato 1.272  posti provvisori per le immatricolazioni dell'anno accademico 2024/2025. Il Ministero della Salute chiede 45 unità in più. Nella ripartizione regionale, il Ministero della Salute ha così suddiviso il fabbisogno totale:
- Piemonte: 110 (Medici Veterinari)
- Valle d'Aosta: 3
- Lombardia: 105
- Provincia Autonoma di Trento: 30
- Provincia Autonoma di Bolzano: 25
- Veneto: 90
- Friuli Venezia Giulia: 40
- Liguria: 15
- Emilia Romagna: 85
- Toscana: 80
- Umbria: 8
- Marche: 40
- Lazio: 100
- Abruzzo: 30
- Molise: 30
- Campania: 80
- Puglia: 120
- Basilicata: 80
- Calabria: 40
- Sicilia: 150
- Sardegna: 56

Nella ripartizione regionale si notano alcune variazioni rispetto al fabbisogno stimato per l'anno accademico 2023/2024. In Molise rispetto al fabbisogno segnalato per lo scorso anno -che segnalava 5 Veterinari - quest'anno viene stimato un fabbisogno di 30. Aumenta di 50 unità, rispetto all'anno accademico 2023/2024, anche il fabbisogno richiesto per la regione Sicilia.

La determinazione del fabbisogno è basata sulla previsione di domanda e di offerta a livello regionale e nazionale, i cui principi sono descritti nell'allegato all'Accordo Stato Regioni del 25 maggio 2017.

Veterinaria, decreto Mur: 1.272 posti provvisori

MinSal alle Regioni: fabbisogno di 1.248 Veterinari