Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 28369
  
OR petizione ABCresce di ora in ora il numero delle adesioni alla petizione "Una firma per salvare gli antibiotici e gli animali". L'iniziativa dell'ANMVI sta incontrando un ampio consenso non solo fra gli addetti ai lavori, ma soprattutto fra i cittadini. Rivolgersi al Parlamento Europeo è uno dei diritti fondamentali delle cittadine e dei cittadini europei, ai sensi del trattato dell'Unione : "Chiunque può esercitare in qualsiasi momento il diritto di presentare una petizione al Parlamento europeo, individualmente o in associazione". Ecco le ragioni di chi firma.


L'asticella del target si rinnova di ora di ora. E' salito a 50.000 il target delle alla petizione "Una firma per salvare gli antibiotici e gli animali". A due giorni dal lancio, la petizione dell'ANMVI vede crescere di ora in ora in numero delle adesioni. Molti firmano rendendo pubblico il proprio nome e cognome e il motivo della loro adesione. Di seguito alcune dichiarazioni a sostegno:

- Se uno dei miei animali sta male voglio che il mio veterinario sia libero di usare il medicinale che più ritiene idoneo

-La coscienza sugli antibiotici è dei veterinari, massima fiducia in chi dedica la vita a salvare la vita

-Amo i miei animali e voglio che siano curati con le medicine giuste e necessarie

-È necessario curare con i farmaci che la scienza ha messo a disposizione

-È un diritto per tutti gli esseri viventi di essere curati

-Gli animali fanno parte della famiglia e devono essere curati

-Ho un cane, e vorrei in caso di necessità, che possa avere le cure necessarie per una pronta guarnigione

-Una mozione così condanna le produzioni animali e la salute di animali da compagnia e da reddito. Un serio controllo sugli antibiotici di seconda e terza linea in veterinaria sarebbe molto più utile.

-I as a veterinarian want to be free to treat animals based on science and professionalism

-Per evitare divieti categorici e promuovere maggiormente l'uso consapevole degli antibiotici.

-Sto firmando xché sospendere l’uso degli antibiotici x la cura degli animali non risolve il problema delle resistenze (che in ogni caso ci sono già).

-Sono medicinali indispensabili

-C est très juste !!!!

-Io firmo per salvare la vita di tutti gli animali e di conseguenza anche la nostra.

Vogliamo il benessere e il rispetto degli animali...... bene, togliendo antibiotici,dal mio punto di vista non facciamo altro che rendere sempre più gli animali "usa e getta" .... questo sarebbe benessere e rispetto??

-Pour pouvoir sauver nos animaux quand c'est nécessaire ! Faut arrêter la connerie humaine et la c'est clair, y pas de traitement trouvé ?!

-Perché chi ha bisogno di farmaci essenziali per la vita li deve potere usare

-L'idea di vietare l'utilizzo di antibiotici essenziali per la cura degli animali è espressione della più totale insensibilità per il mondo animale!

-Gli animali sono esseri senzienti ed è ora che si trattino come tali.

Fino a quando- La petizione "Una firma per salvare gli antibiotici e gli animali" resterà attiva fino alla plenaria di Strasburgo che voterà la mozione Housling. Il voto è previsto nella settimana dal 13 settembre prossimo.

Perchè change.org- La scelta di una delle pià affermate piattaforme per le petizioni popolari, nasce dal desiderio di ANMVI di raggiungere il più vasto pubblico possibile. E' inoltre una scelta di garanzia nei confronti del pubblico dei dati raccolti e anche dei risultati raggiunti conteggiati da una piattaforma indipendente e specializzata. Le policy di correttezza di change.org vincolano sia i promotori che i sottoscrittori.

Le petizioni al Parlamento Europeo-
Rivolgersi con una petizione al Parlamento Europeo è un diritto di tutti i cittadini dell'Unione, previsto dall'articolo 227 del trattato dell'Unione. L'ANMVI ha inoltrato la stessa petizione anche ai canali ufficiali messi a disposizione di cittadini e associazioni dal Parlamento Europeo. Ogni petizione è soggetta ad una valutazione di ammissibilità che potrebbe richiedere più tempo di quello a disposizione per la causa in essere. Per questo ANMVI sta raggiungendo i singoli eurodeputati italiani, sensibilizzandoli alle ragioni della petizione.

Coordinamento europeo-
Anche EPRUMA, di cui fa parte FVE, sta finalizzando una petizione al Parlamento Europeo con argomentazioni riprese dall'ANMVI e che rientrano nelle iniziative di coordinamento promosse da FVE e UEVP.

Su cosa vota il Parlamento Europeo- I deputati europei sono chiamati ad  aut aut: votare a favore o contro la mozione Housling. Due gli scenari possibili:
- se voterà contro, come chiede tutta la Veterinaria Europea, potrà continuare ad essere autorizzato l'uso di antimicrobici "critici" anche negli animali, in situazioni di necessità, come propone la Commissione Europea
- se voterà a favore della mozione Housling, la proposta della Commissione Europea sarà rigettata e dovrà essere riformulata sulla base di indicazioni di impiego radicalmente restrittive per la cure veterinarie, fino a determinare situazioni di  vero e proprio bando assoluto per le terapie antimicrobiche.

Efficacia dal 28 gennaio 2022- Qualunque sia l'esito, la sua efficacia decorerrà dal 28 gennaio 2022 in tutti gli Stati Membri.