Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 25744

Le pubblicazioni riprenderanno con regolarità da settembre 

  
questaSono in corso le adesioni dei Medici Veterinari al Mese dell’Ipertensione Felina, la campagna di sensibilizzazione promossa da Ceva Salute Animale in collaborazione con ANMVI: per partecipare c’è tempo fino al 25 settembre. Anche questa terza edizione, si svolgerà nel mese di ottobre per incoraggiare i proprietari a tenere sotto controllo la pressione del loro gatto.  Premi e offerte d'acquisto nell'edizione 2020.

L’ANMVI rinnova per il terzo anno la collaborazione al Mese dell'Ipertensione Felina, la campagna di Ceva Salute Animale che mette al centro della prevenzione la qualità della vita dei gatti e la relazione fiduciaria tra proprietari e veterinari. A ottobre, il pubblico dei proprietari di gatti potrà rivolgersi ai Medici Veterinari aderenti alla campagna per la misurazione della pressione per il proprio gatto, un gesto da incoraggiare come screening di routine.

Come aderire e partecipare- Per aderire, i Medici Veterinari devono solo compilare il form di adesione, indicando i dati della struttura veterinaria che saranno resi visibili ai proprietari da Amodeus. Le adesioni sono aperte dal 20 luglio fino al 25 settembre 2020. A tutti i Medici Veterinari aderenti, Ceva Salute Animale invierà materiali dedicati:
• Amodeus Point, sagomato della mascotte con le Amodeus card per i proprietari
• Poster per identificare le strutture aderenti al Mese dell’Ipertesione Felina
• Materiali digitale, per comunicare l’iniziativa ai propri clienti

Vet Locator-  Amodeus è la mascotte della campagna, il protagonista di cartoon divulgativi e guida on line per il pubblico dei proprietari alla ricerca dei i Medici Veterinari aderenti al Mese. Sul sito Amadeus è infatti presente un “Vet Locator” con tutti i Medici Veterinari aderenti all’iniziativa.

Acquisti agevolati entro il 25 settembre - Per tutta la durata della finestra di adesione (fino al 25 settembre) i Medici Veterinari potranno contare su condizioni vantaggiose per l’acquisto un apparecchio per misurare la pressione. Una delle novità di quest’anno è la partecipazione di ben quattro partner: Demas-Foschi, La Zootecnica, Vetefarma e Alcyon. Ai Medici Veterinari che non hanno ancora un apparecchio per misurare la pressione o vogliono approvvigionarsi di uno nuovo, i partner/distributori offrono condizioni vantaggiose correlate al Mese dell’Ipertensione Felina. Le offerte di acquisto sono pubblicate sul sito www.ceva-italia.it e sui rispettivi siti aziendali.

Premio alle 3 tre strutture veterinarie più social- Nel mese di Ottobre, durante lo svolgimento della campagna sull’ipertensione felina, i Medici Veterinari sono invitati a condividere sui propri canali social le foto delle misurazioni di pressione aggiungendo l’hashtag #AMODEUS e taggando la pagina facebook di Ceva Salute Animale.
Le prime tre strutture veterinarie con il più alto numero di foto postate riceveranno voucher di acquisto presso i partner/distributori aderenti al Mese. Inoltre, uno dei “pazienti felini” postati dai Medici Veterinari potrebbe diventare il testimonial della prossima campagna.

Incidenza dell'ipertensione felina- La misurazione della pressione in modo preventivo, almeno una volta all’anno in tutti i gatti oltre i 7 anni, consente infatti una diagnosi precoce dell’ipertensione, evitando che il gatto venga riferito quando già riporta danni ad altri organi, spesso irreversibili. Si stima che circa due terzi dei proprietari di gatti non abbia mai sentito parlare di ipertensione, soprattutto per la natura subdola della malattia: l’ipertensione è definita infatti “killer silenzioso” per l’assenza di sintomi specifici fino a che non arreca danni gravi e spesso irreversibili ad organi come reni, occhi, cuore e cervello. Nuovi dati emersi in una prima analisi su circa 6.000 gatti, le cui misurazioni di pressione sono state raccolte grazie all’’indagine europea Mercurychallenge supportata da Ceva, stimano un’incidenza di gatti ipertesi del 34% con un’età media dei pazienti dai 10 ai 13 anni: decisamente superiore al 16% di incidenza attestato in precedenza sopra i 7 anni di età.pdfMercury_Challenge_Infografica.pdf535.03 KB

“Durante le scorse edizioni del Mese dell'Ipertensione Felina abbiamo avuto due importanti conferme - dichiara Marco Melosi, Presidente ANMVI- da un lato l’esigenza di continuare a stimolare la consapevolezza sul problema dell’ipertensione felina e dall’altro la crescente ricettività del messaggio educativo fra i proprietari, che sono diventati sempre più attenti e sensibili alle nostre raccomandazioni”.

Le prime due edizioni del Mese dell’Ipertensione Felina hanno riscosso un grande interesse da parte dei proprietari: solo nel 2019, nel secondo anno della campagna, è stato raggiunto più di 1 milione di persone e le visite del sito Amodeus (www.amodeus.vet/it) sono state più di 110mila.
Utilizzo dei cookie: Acconsenti all'utilizzo di cookie di terze parti?
Leggi l'informativa o