• Utenti 11
  • Articoli pubblicati dal 4 novembre 2001: 31306
PROGETTO TIE'

Enpav apre i bandi delle borse lavoro per neolaureati

Enpav apre i bandi delle borse lavoro per neolaureati
Con uno stanziamento di 150 mila euro, l'ENPAV è pronto ad attivare 50 Borse Lavoro entro l’anno. Diventano operativi i percorsi di formazione a favore dei neolaureati in Medicina Veterinaria per l'avvio alla professione. Definiti i requisiti dei giovani borsisti e delle strutture veterinarie che li potranno ospitare.


Sono operative le borse-lavoro del Progetto "Talenti incontrano Eccellenze". Deliberato e finanziato dall'ENPAV, il progetto si rivolge ai giovani neolaureati - con meno di 32 anni- e ai professionisti che li ospiteranno nelle proprie strutture: sei mesi di formazione in una struttura veterinaria per animali da compagnia, finanziata con un contributo 500 euro al mese a carico dell'Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza Veterinaria. Le prime basi del progetto sono state gettate nel 2016 fino all'approvazione dei Ministeri vigilanti. Si tratta di uno strumento di "welfare attivo" secondo la definizione del Presidente Gianni Mancuso, che premiando giovani meritevoli "vuole costituire una leva per la cultura del lavoro".

Per aderire al Progetto, l'ENPAV ha pubblicato gli appositi bandi:  sia le strutture ospitanti che i giovani neolaureati hanno tempo fino al 15 settembre 2018.

Strutture veterinarie ospitanti- Per quest’anno, potranno candidarsi come struttura ospitante, solo le strutture veterinarie che si occupano di animali d’affezione. Oltre a soddisfare determinate caratteristiche vincolanti, le strutture veterinarie che intendono ospitare giovani neolaureati devono presentare un piano formativo - della durata di sei mesi- che definisca obiettivi, attività e strumenti di monitoraggio e verifica dell’andamento e dei risultati del progetto. Il contributo a favore del neolaureato a carico dell'Enpav è di 500 euro al mese.
Inoltre, all’interno della struttura dovrà essere individuato un tutor che seguirà la realizzazione del piano formativo.

Per candidarsi come struttura ospitante

Scheda di sintesi
Avviso di formazione dell’elenco
Modello di domanda
Schema di piano formativo

Requisiti dei neolaureati - Possono aderire al bando i giovani laureati al di sotto dei 32 anni di età, regolarmente iscritti all’Albo e all’Enpav e in possesso di una partita IVA. Ai fini delle selezioni, inoltre, l'aspirante borsista non dovrà essere già inserito in altri piani di formazione. La graduatoria terrà conto di alcuni parametri, fra i quali il voto di laurea. In caso di ex aequo, la preferenza sarà accordata a chi abbia la media più alta degli esami sostenuti nel corso degli studi.

Per candidarsi come borsista, l'ENPAV pubblica:
Scheda di sintesi
Bando per l’assegnazione dei sussidi
Modello di domanda

Scelta della struttura- Il borsista, secondo l’ordine decrescente del suo posizionamento in graduatoria, effettuerà la scelta del soggetto ospitante incluso
nell’elenco reso noto dall’Enpav, presso il quale intende svolgere il piano formativo.

Sulla base delle richieste pervenute, verrà stilata una graduatoria dei giovani assegnatari ed un elenco delle strutture riconosciute idonee ad ospitare un borsista. Gli interessati saranno poi informati per procedere all’attivazione dei progetti.