Mercoledì, Maggio 06, 2015
[
19:16 Bellezza: Nick Rhodes dei 'Duran Duran' lancia antirughe 'di lusso'   -    16:26 Sesso: 78% adolescenti stregati da porno su web, più assidui i figli unici   -    13:29 Animali: veterinario, rischio colpi calore anche con caldo improvviso e breve   -    18:22 Estate: 4-5 kg in più in inverno, mezz'ora al giorno di 'pizzica' per perderli   -    17:18 Animali: tartaruga con le ruote, va due volte più veloce   -    15:17 Salute: il vapore diventa show con il 'maestro di sauna', 350 in Italia   -    15:06 Salute: passione tattoo, senza regole in agguato epatite C   -    13:26 Salute: 'made in Italy' zucchero biotech che non fa ingrassare   -    09:15 Sport: training moltiplica tossine, fritto, pesce e finocchi alleati sportivi   -    20:05 Bellezza: febbre del ritocco contagia lui, +10% l'anno richieste interventi   -    
]
testudohermanniLa Società Italiana Veterinari per Animali Esotici collabora con il Ministero dell'Ambiente e l'Università di Perugia per il marcaggio di più di 4700 esemplari di testudo nati nel 2011. Supporto operativo del progetto saranno 250 Soci SIVAE, resisi disponibili su tutto il territorio nazionale, insieme ad altri 15 Colleghi della SIVASZoo.

E' il Ministero dell'Ambiente (Direzione Generale per la protezione della Natura e del Mare) a richiedere l'inoculo di microtrasponder, essendo stabilito che -dal 1 gennaio 2012- per la marcatura di esemplari vivi del genere Testudo (graeca, hermanni, marginata) si utilizzerà un radiosegnalatore a microcircuito non modificabile e non più la foto-marcatura.

Spiega il Presidente della SIVAE, Marco Bedin: "E' evidente la nostra scelta di non contingentare il numero di Colleghi di supporto al marcaggio (le autorità competenti indicavano in 15 il numero di professionalità utili alla copertura del progetto), ma di aprire le adesioni a tutti i Soci SIVAE e di stilare un elenco alfabetico "aperto", ordinato per regione e provincia, al quale attingeranno i comandi del Corpo Forestale in relazione al numero di soggetti a cui applicare il microchip. Sarà quindi l'autorità competente a prendere contatti diretti con i nostri Soci sulla base delle esigenze territoriali. Non tutti i presenti sulla lista potranno essere contattati, ma consideriamo questo progetto come l'inizio di una proficua collaborazione con le istituzioni e come una grande occasione per dimostrare la ricchezza di competenze professionali e la capacità organizzativa della nostra Società".

Il marcaggio verrà presumibilmente effettuato presso i comandi o le stazioni territoriali del CFS in modo tale che gli agenti, pubblici ufficiali, possano presenziare all'applicazione. I microchip sono stati acquistati dal Dipartimento di Patologia, Diagnostica e Clinica Veterinaria di Perugia attraverso apposito finanziamento ministeriale e verranno distribuiti ai medici veterinari incaricati su chiamata dal Corpo Forestale. Il compenso per la prestazione medico veterinaria verrà liquidato direttamente dal proprietario degli esemplari.

Sulla nuova procedura si è espressa favorevolmente la Commissione Scientifica della CITES. La nuova modalità di identificazione richiede l'intervento di medici veterinari, trattandosi- come asserito dal Ministero della Salute- di atto medico veterinario. La marcatura con radiosegnalatore dovrà essere effettuata entro il primo anno di vita.

Da quest'anno, il rilascio dei certificati è subordinato alla applicazione del radiosegnalatore a microcircuito non modificabile. I certificati con foto marcatura dovranno essere sostituiti alla scadenza con un nuovo certificato da richiedersi al Servizio CITES territorialmente competente, previo inserimento del radiosegnalatore. Le denunce di nascita in cattività si intendono acquisite solo a seguito della formale comunicazione degli estremi della marcatura.

Le attività di identificazione si completeranno nell’arco di un anno, per concludersi nel marzo del 2013.

ATTUALITA'

  • Revisione delle linee guida sulle emergenze non epidemiche +

    La Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari ha convocato per il 10 giugno il gruppo interistituzionale sulle >>>
  • Reato estinto per il veterinario multato per 2mila euro +

    Reato estinto per il veterinario Asl "non adeguatamente competente", come fu definito nell'inchiesta. >>>
  • PEC inattiva, presto una direttiva ministeriale +

     Veterinari fra i professionisti 'virtuosi' della PEC. Ma molte categorie la snobbano o non la usano. Verso una direttiva ministeriale. >>>
  • Cavallo muore durante il palio a Bomarzo, denuncia ai Nas +

    Italian Horse Protection ha chiesto l'intervento dei carabinieri e pone una serie di interrogativi sulle garanzie di sicurezza. >>>
  • Precari, Lorenzin: ora bandire i concorsi con la massima celerità +

    Stabilizzazione del personale con contratto di lavoro a tempo determinato negli enti del Servizio sanitario nazionale e nella ricerca in sanita'. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • La Medicina narrativa +

    I medici veterinari comportamentalisti, prima ancora del suo avvento, hanno anticipato la medicina narrativa. >>>
  • Non è un Paese per professionisti +

    Senza usare tanti giri di parole, la classe politica italiana ha voltato le spalle ai professionisti e al lavoro autonomo intellettuale. >>>
  • La complicazione ci piace di più +

    Tra i fattori che influiscono sulla competitività di un Paese vanno considerati anche i controlli che le imprese subiscono da >>>
  • Un nuovo modello organizzativo per la prevenzione? +

    Con l'approvazione del Patto per la salute 2014-2016, viene confermata dall'accordo Stato-Regioni la  tendenza che, da alcuni anni, caratterizza la >>>
  • Patto della Salute, complessità delle strutture e qualità dei servizi +

    In Europa la sorveglianza sanitaria finalizzata alla sicurezza alimentare si muove a macchia di leopardo per le diverse sensibilità e >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • UMBRIA, PIANO DI CONTROLLO, SORVEGLIANZA ED ERADICAZIONE DELLE EST +

    DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE 8 aprile 2015, n. 2071.
    Piano Regionale Integrato (P.R.I.) 2015-2018: Piano nazionale di controllo, sorveglianza ed eradicazione delle Encefalopatie >>>
  • LIGURIA, MODIFICHE TARIFFARIE IN MATERIA DI SICUREZZA ALIMENTARE +

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27.03.2015 N. 398 Determinazione di modifiche tariffarie e di nuove tariffe per gli accertamenti e le certificazioni >>>
  • FRIULI, RIORDINO DELL'ISTITUTO ZOOPROFILATTICO DELLE VENEZIE +

    Legge regionale 24 aprile 2015, n. 9
    Riordino dell'Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie ai sensi del decreto legislativo 28 giugno 2012, >>>
  • LOMBARDIA, TARIFFE FATTURATE ALLE AZIENDE SANITARIE LOCALI +

    Comunicato regionale 23 aprile 2015 - n. 67
    Direzione generale Salute - U.o. Veterinaria e U.o. Governo della prevenzione e tutela sanitaria-Tariffe fatturate >>>
  • LAZIO, PIANO DI MONITORAGGIO SULLA RESISTENZA DI BATTERI AGLI ANTIMICROBICI +

    Determinazione 20 aprile 2015, n. G04592 Applicazione regionale del piano di monitoraggio armonizzato sulla resistenza agli antimicrobici di batteri zoonotici e >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria