Sabato, Luglio 04, 2015
[
02:38 Estate: con il primo sole rischi scottatura per 1 italiano su 2   -    12:34 Salute: 12 mila pentiti del tattoo in 1 anno, occhio a giallo e 'fantasmi'   -    12:11 Caldo: gambe, pelle e muscoli più vulnerabili, ecco come difenderli   -    09:13 Ricerca: 'arrossire' è sexy, donne più attraenti nei giorni dell'ovulazione   -    19:17 Sanità: misurano glicemia e contrastano miopia, nuove lenti a contatto smart   -    02:48 Alimenti: trucchi da chef, antipasto troppo buono 'appanna' gusto del primo   -    13:12 Salute: per 1 italiano su 2 coccole 'ricetta' per battere lo stress   -    11:22 Sesso: condom cambia colore se rileva malattie, l'idea di 3 teenager in Gb   -    19:33 Salute: l'indagine, giovani 'pazzi' per tatuaggi ma ignorano rischi malattie   -    12:55 Salute: vino rosso 'asciuga' girovita, aiuta a bruciare grasso cattivo   -    
]
SPERIMENTAZIONE
LABMOUSEIl Presidente SIVAL Massenzio Fornasier partecipa oggi alla conferenza stampa che riunisce i direttori scientifici di cinque istituti di ricerca. Si tengano presente anche i diritti dei malati.
Intervengono: Ferdinando Cornelio, Direttore Scientifico Fondazione Istituto Neurologico 'Carlo Besta', Silvio Garattini, Direttore Istituto di Ricerche Farmacologiche 'Mario Negri', Pier Mannuccio Mannucci, Direttore Scientifico Fondazione Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico, Pier Giuseppe Pelicci, Co-Direttore Scientifico Istituto Europeo di Oncologia, Marco Pierotti Direttore Scientifico Fondazione Istituto Nazionale Tumori.

Mentre è vivo il dibattito in Italia sulla sperimentazione scientifica, ricercatori, medici e veterinari richiamano l'attenzione dei media e dell'opinione pubblica a considerare sotto una luce più equilibrata la discussione in atto per il recepimento della Direttiva Europea 63/2010, senza trascurare le ragioni della libertà di ricerca e dei diritti dei malati.

La sperimentazione clinica è la tappa successiva agli studi sulle cellule e negli animali per stabilire gli effetti benefici e tossici non solo dei farmaci ma anche dei dispositivi medici (pace-maker, defibrillatori, organi artificiali, stent, ecc.) e dei componenti nutrizionali. Questo è il percorso che garantisce al paziente di ricevere un trattamento il più possibile sicuro che non sia causa di ulteriore peggioramento delle sue condizioni. Ma dalla sperimentazione clinica è spesso necessario ritornare a quella animale per ottimizzare i trattamenti. Tutte le sostanze antitumorali sono state studiate nel topo. Ma dopo i primi studi clinici, può esser necessario ritornare nel topo per stabilire, ad esempio, quali siano le migliori associazioni tra i farmaci disponibili.

E' di queste ore l'ennesimo studio riportato dalla letteratura scientifica internazionale sull'identificazione di un nuovo marker per i carcinomi polmonari a seguito di studi sui topi, grazie ad un gruppo di ricerca del Consiglio nazionale delle ricerche (Ieos-Cnr) di Napoli. Il lavoro e' pubblicato sulla rivista The Journal of Clinical Investigation. La letteratura medica pubblica ogni giorno - senza alcun risalto mediatico- le conquiste della ricerca antitumorale, come su altre gravi patologie ancora senza adeguate risposte di cura.

Oggi più del 95% degli esperimenti viene eseguito in topi e ratti. E' l'impiego degli animali si è ridotto in questi ultimi decenni per merito degli sviluppi tecnologici che permettono di seguire con metodi non invasivi l'andamento di una malattia e l'efficacia delle terapie. Oggi grazie alle tecniche di ingegneria genetica si possono ottenere nel topo modelli di malattie umane su cui studiare l'effetto dei farmaci, una tappa necessaria prima della sperimentazione clinica nell'uomo.

Ma il ricorso a modelli alternativi agli animali non è sempre possibile, come affermano l'Istituto Superiore di Sanità e  il Centro di Referenza per i metodi alternativi presso l'Izsler di Brescia.

Di qui l'impegno a ridurre al minimo la sofferenza animale, l'Italia è uno dei Paesi più avanzati da questo punto di vista. La legislazione italiana, tra le più severe del mondo, prevede che debbano essere adottate tutte le precauzioni affinchè sia evitata qualsiasi sofferenza agli animali che entrano in sperimentazione. Valga la considerazione che un animale che soffre è fonte di risultati non attendibili: quindi è nell'interesse del ricercatore stesso studiare animali in condizioni ottimali.

ATTUALITA'

  • Proposta di accordo per il trasporto di animali da carne +

    Un protocollo di intesa per semplificare le procedure burocratiche attualmente previste per il trasporto di animali da carne, bovini e >>>
  • Periclea, Guido Castellano: 'fatalità non preventivabile' +

    La Procura di Siena apre un'inchiesta. Il caso Periclea è arrivato anche alla Camera con un'interrogazione del M5S. >>>
  • Telemedicina veterinaria: la Fnovi scrive al Ministero della Salute +

    La FNOVI ha inviato al Direttore Generale della Direzione della sanità animale e dei farmaci veterinari la richiesta di linee >>>
  • Palio di Siena, abbattuta la cavalla infortunata +

    Periclea soppressa per le conseguenze di una caduta nella prima delle batterie della tratta di ieri mattina. >>>
  • Ordine di Asti, lo scioglimento porta la firma del Ministro Lorenzin +

    Il sito web dell'Ordine dei Veterinari di Asti ha aggiornato le comunicazioni al pubblico con il decreto di commissariamento del >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • Facciamo noi le domande al posto di Report +

    Dagli schermi di RAI3 è stato rilanciato l'allarme sul rischio per i consumatori collegato all'impiego di anabolizzanti per "gonfiare" gli animali. >>>
  • ONE-HEALTH, una concezione completa ed efficace della moderna veterinaria. +

    Da una decina d'anni si è imposta nelle discipline mediche, specie quelle che hanno a che fare con la sanità >>>
  • La Medicina narrativa +

    I medici veterinari comportamentalisti, prima ancora del suo avvento, hanno anticipato la medicina narrativa. >>>
  • Non è un Paese per professionisti +

    Senza usare tanti giri di parole, la classe politica italiana ha voltato le spalle ai professionisti e al lavoro autonomo intellettuale. >>>
  • La complicazione ci piace di più +

    Tra i fattori che influiscono sulla competitività di un Paese vanno considerati anche i controlli che le imprese subiscono da >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • LIGURIA, GRADUATORIA PSICOLOGI, MED VET E BIOLOGI VALEVOLE PER IL 2015 +

    Graduatoria definitiva degli Psicologi Ambulatoriali, Medici Veterinari, Biologi Ambulatoriali valevole per l'anno 2015 - ASL 1 Imperiese. >>>
  • BASILICATA, PROFILASSI VACCINALE DEL CARBONCHIO EMATICO, 2015 +

    ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 19 giugno 2015, n. 1. Profilassi vaccinale del carbonchio ematico. Anno 2015. >>>
  • CALABRIA, GRADUATORIA 2015 RELATIVA ALLA PROVINCIA DI CATANZARO +

    DECRETO DIRIGENTE DEL 21 maggio 2015 n. 4903 
    Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti ambulatoriali >>>
  • CALABRIA, ACCORDO PER LE PROFESSIONALITA' SANITARIE AMBULATORIALI 2015 +

    DECRETO DIRIGENTE DEL 22 giugno 2015 n.6273 
    Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti ambulatoriali interni, >>>
  • CALABRIA, RECEPIMENTO PIANO NAZIONALE RESIDUI 2015 +

    DCA n. 65 del 19 Giugno 2015
    Recepimento Piano Nazionale Residui 2015- Stesura Piano Regionale: Piano Regionale di controlli teso a >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria
Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.