Martedì, Maggio 05, 2015
[
19:16 Bellezza: Nick Rhodes dei 'Duran Duran' lancia antirughe 'di lusso'   -    16:26 Sesso: 78% adolescenti stregati da porno su web, più assidui i figli unici   -    13:29 Animali: veterinario, rischio colpi calore anche con caldo improvviso e breve   -    18:22 Estate: 4-5 kg in più in inverno, mezz'ora al giorno di 'pizzica' per perderli   -    17:18 Animali: tartaruga con le ruote, va due volte più veloce   -    15:17 Salute: il vapore diventa show con il 'maestro di sauna', 350 in Italia   -    15:06 Salute: passione tattoo, senza regole in agguato epatite C   -    13:26 Salute: 'made in Italy' zucchero biotech che non fa ingrassare   -    09:15 Sport: training moltiplica tossine, fritto, pesce e finocchi alleati sportivi   -    20:05 Bellezza: febbre del ritocco contagia lui, +10% l'anno richieste interventi   -    
]
Ministero della Salute
mangimi 5 tnIl Ministero della Salute ha pubblicato il Piano nazionale di sorveglianza e di vigilanza sanitaria sull'alimentazione degli animali. Definiti gli obiettivi rilevanti e prioritari, fra cui l'aggiornamento dell'anagrafe delle imprese del settore dei mangimi. Adeguamento alla normativa comunitaria. Controlli omogenei e coordinati dei mangimi in tutte le fasi. Il Piano è riferito agli anni 2012-2013-2014.
Il Piano nazionale di sorveglianza e di vigilanza sanitaria sull'alimentazione degli animali (anno 2012-2013-2014), pubblicato il 5 gennaio dal Ministero della Salute è stato predisposto dalla Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari.

Controlli e responsabilità

Il Piano intende assicurare l'effettuazione, omogenea e coordinata, dei controlli dei mangimi in tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione tenendo conto che la responsabilità primaria della sicurezza dei mangimi ricade sugli Operatori del Settore dei Mangimi (OSM).
Infatti gli OSM devono garantire, nelle proprie imprese, che i mangimi soddisfino le disposizioni della legislazione alimentare inerenti le loro attività in tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione e verificare che tali disposizioni siano soddisfatte.

Gli obiettivi rilevanti e prioritari per il triennio 2012-2014 consistono in:
- aggiornamento dell'anagrafe delle imprese del settore dei mangimi ai sensi del Regolamento (CE) 183/2005;
- controllo ufficiale sull'applicazione delle restrizioni relative al divieto di utilizzo delle proteine animali trasformate (PAT) nell'alimentazione degli animali;
- controllo ufficiale delle Micotossine nell'alimentazione degli animali (aflatossina B1,ocratossina A, zearalenone, deossinivalenolo, fumonisine, tossine T-2 e HT-2),
- controllo ufficiale dei Contaminanti Inorganici e Composti Azotati, Composti Organoclorurati, e Radionuclidi nell'alimentazione degli animali;
- controllo ufficiale dell'eventuale presenza di additivi vietati e delle sostanze farmacologicamente attive nell'alimentazione animale;
- controllo ufficiale delle Diossine e PCB nell'alimentazione degli animali;
- controllo ufficiale della contaminazione da Salmonella spp nell'alimentazione degli animali
- controllo ufficiale sulla presenza di OGM nei mangimi (comparto biologico e convenzionale);
- orientamenti per la programmazione e relativa rendicontazione dei controlli sui mangimi di origine vegetale negli scambi intracomunitari.
Alle Regioni ed alle Province Autonome, è data facoltà di ampliare gli obiettivi del Piano, e conseguentemente l'attività ispettiva e di campionamento, sulla base di eventuali particolari esigenze anche non espressamente previste dalla programmazione nazionale attraverso la pianificazione di un' attività extrapiano. L'attività extrapiano potrà essere programmata per quanto riguarda l'attività di Monitoraggio e di Sorveglianza: tale programmazione deve essere comunicata al Ministero.

Le novità introdotte sono:
- Adeguamento della terminologia al Regolamento (CE) n.882/2004 che prevede un'attività di monitoraggio e una di Sorveglianza,
- Adozione di un'unica modalità di campionamento secondo quanto previsto dal Regolamento (CE) n.152/2009 per entrambi i programmi di controllo ufficiale di Monitoraggio e di Sorveglianza,
- Adeguamento della numerosità campionaria in base all'analisi del rischio effettuata tendo conto anche dei risultati degli anni precedenti,
- Attribuzione dei campioni per gli Additivi nutrizionali (oligoelementi) esclusivamente all'attività di Monitoraggio
- Attribuzione dei campioni per i Contaminanti Inorganici e Composti Azotati, Composti Organoclorurati, e Radionuclidi, esclusivamente all'attività di Monitoraggio,
- Modifica della scheda di rendicontazione delle ispezioni, in relazione alle richieste dell'OIE,
- Modifica del verbale di prelievo che prevede la raccolta di maggiori informazioni sul paese di origine e trattamenti subiti dai mangimi prelevati per la ricerca delle Diossine, utili per la rendicontazione.
È stato modificato anche l'elenco della normativa con l'aggiunta delle nuove disposizioni normative, inoltre, sono stati eliminati i riferimenti a norme comunitarie che modificano altre norme "madri", considerando più opportuno fare riferimento ai testi consolidati presenti sul sito della commissione.

Il PNAA sostituisce e abroga il "Piano Nazionale di Sorveglianza e di
Vigilanza Sanitaria sulla Alimentazione degli Animali 2009-2011.

pdfPNAA 2012 2014.pdf

ATTUALITA'

  • Reato estinto per il veterinario multato per 2mila euro +

    Reato estinto per il veterinario Asl "non adeguatamente competente", come fu definito nell'inchiesta. >>>
  • PEC inattiva, presto una direttiva ministeriale +

     Veterinari fra i professionisti 'virtuosi' della PEC. Ma molte categorie la snobbano o non la usano. Verso una direttiva ministeriale. >>>
  • Cavallo muore durante il palio a Bomarzo, denuncia ai Nas +

    Italian Horse Protection ha chiesto l'intervento dei carabinieri e pone una serie di interrogativi sulle garanzie di sicurezza. >>>
  • Precari, Lorenzin: ora bandire i concorsi con la massima celerità +

    Stabilizzazione del personale con contratto di lavoro a tempo determinato negli enti del Servizio sanitario nazionale e nella ricerca in sanita'. >>>
  • Accertamenti sull'accesso di animali con conchectomia +

    In seguito all'esposizione canina di Ferrara, la dottoressa Chiara Berardelli della Asl territoriale dettaglia in una nota i riscontri avuti >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • La Medicina narrativa +

    I medici veterinari comportamentalisti, prima ancora del suo avvento, hanno anticipato la medicina narrativa. >>>
  • Non è un Paese per professionisti +

    Senza usare tanti giri di parole, la classe politica italiana ha voltato le spalle ai professionisti e al lavoro autonomo intellettuale. >>>
  • La complicazione ci piace di più +

    Tra i fattori che influiscono sulla competitività di un Paese vanno considerati anche i controlli che le imprese subiscono da >>>
  • Un nuovo modello organizzativo per la prevenzione? +

    Con l'approvazione del Patto per la salute 2014-2016, viene confermata dall'accordo Stato-Regioni la  tendenza che, da alcuni anni, caratterizza la >>>
  • Patto della Salute, complessità delle strutture e qualità dei servizi +

    In Europa la sorveglianza sanitaria finalizzata alla sicurezza alimentare si muove a macchia di leopardo per le diverse sensibilità e >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • UMBRIA, PIANO DI CONTROLLO, SORVEGLIANZA ED ERADICAZIONE DELLE EST +

    DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE 8 aprile 2015, n. 2071.
    Piano Regionale Integrato (P.R.I.) 2015-2018: Piano nazionale di controllo, sorveglianza ed eradicazione delle Encefalopatie >>>
  • LIGURIA, MODIFICHE TARIFFARIE IN MATERIA DI SICUREZZA ALIMENTARE +

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27.03.2015 N. 398 Determinazione di modifiche tariffarie e di nuove tariffe per gli accertamenti e le certificazioni >>>
  • FRIULI, RIORDINO DELL'ISTITUTO ZOOPROFILATTICO DELLE VENEZIE +

    Legge regionale 24 aprile 2015, n. 9
    Riordino dell'Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie ai sensi del decreto legislativo 28 giugno 2012, >>>
  • LOMBARDIA, TARIFFE FATTURATE ALLE AZIENDE SANITARIE LOCALI +

    Comunicato regionale 23 aprile 2015 - n. 67
    Direzione generale Salute - U.o. Veterinaria e U.o. Governo della prevenzione e tutela sanitaria-Tariffe fatturate >>>
  • LAZIO, PIANO DI MONITORAGGIO SULLA RESISTENZA DI BATTERI AGLI ANTIMICROBICI +

    Determinazione 20 aprile 2015, n. G04592 Applicazione regionale del piano di monitoraggio armonizzato sulla resistenza agli antimicrobici di batteri zoonotici e >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria