Venerdì, Gennaio 30, 2015
[
11:24 Staminali: capelli nati da cellule, nuovo studio per soluzioni anti-calvizie   -    13:25 Fitness: da start up comasca maglietta a raggi infrarossi per sport invernali   -    10:27 Carnevale: maschere promosse dai pediatri, fanno volare fantasia   -    00:04 Fitness: trionfa moda braccialetti conta calorie, ma non sempre attendibili   -    15:27 Bellezza: la provocazione, migliori i cosmetici di 100 anni fa   -    18:18 Fitness: esperti bocciano 150 minuti a settimana, irrealistico per anziani   -    11:37 Salute: cyberinsonnia in agguato per adolescenti italiani, casi in aumento   -    15:18 Salute: digiuno da social e a letto alle 22, i segreti della dieta leBootCamp   -    06:45 Bellezza: sangue concentrato contro rughe, per 'cura del vampiro' è boom  -    10:11 Ricerca: scoperto il segreto dell'empatia, ridurre lo stress funziona   -    
]
Ministero della Salute
mangimi 5 tnIl Ministero della Salute ha pubblicato il Piano nazionale di sorveglianza e di vigilanza sanitaria sull'alimentazione degli animali. Definiti gli obiettivi rilevanti e prioritari, fra cui l'aggiornamento dell'anagrafe delle imprese del settore dei mangimi. Adeguamento alla normativa comunitaria. Controlli omogenei e coordinati dei mangimi in tutte le fasi. Il Piano è riferito agli anni 2012-2013-2014.
Il Piano nazionale di sorveglianza e di vigilanza sanitaria sull'alimentazione degli animali (anno 2012-2013-2014), pubblicato il 5 gennaio dal Ministero della Salute è stato predisposto dalla Direzione Generale della Sanità Animale e dei Farmaci Veterinari.

Controlli e responsabilità

Il Piano intende assicurare l'effettuazione, omogenea e coordinata, dei controlli dei mangimi in tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione tenendo conto che la responsabilità primaria della sicurezza dei mangimi ricade sugli Operatori del Settore dei Mangimi (OSM).
Infatti gli OSM devono garantire, nelle proprie imprese, che i mangimi soddisfino le disposizioni della legislazione alimentare inerenti le loro attività in tutte le fasi della produzione, della trasformazione e della distribuzione e verificare che tali disposizioni siano soddisfatte.

Gli obiettivi rilevanti e prioritari per il triennio 2012-2014 consistono in:
- aggiornamento dell'anagrafe delle imprese del settore dei mangimi ai sensi del Regolamento (CE) 183/2005;
- controllo ufficiale sull'applicazione delle restrizioni relative al divieto di utilizzo delle proteine animali trasformate (PAT) nell'alimentazione degli animali;
- controllo ufficiale delle Micotossine nell'alimentazione degli animali (aflatossina B1,ocratossina A, zearalenone, deossinivalenolo, fumonisine, tossine T-2 e HT-2),
- controllo ufficiale dei Contaminanti Inorganici e Composti Azotati, Composti Organoclorurati, e Radionuclidi nell'alimentazione degli animali;
- controllo ufficiale dell'eventuale presenza di additivi vietati e delle sostanze farmacologicamente attive nell'alimentazione animale;
- controllo ufficiale delle Diossine e PCB nell'alimentazione degli animali;
- controllo ufficiale della contaminazione da Salmonella spp nell'alimentazione degli animali
- controllo ufficiale sulla presenza di OGM nei mangimi (comparto biologico e convenzionale);
- orientamenti per la programmazione e relativa rendicontazione dei controlli sui mangimi di origine vegetale negli scambi intracomunitari.
Alle Regioni ed alle Province Autonome, è data facoltà di ampliare gli obiettivi del Piano, e conseguentemente l'attività ispettiva e di campionamento, sulla base di eventuali particolari esigenze anche non espressamente previste dalla programmazione nazionale attraverso la pianificazione di un' attività extrapiano. L'attività extrapiano potrà essere programmata per quanto riguarda l'attività di Monitoraggio e di Sorveglianza: tale programmazione deve essere comunicata al Ministero.

Le novità introdotte sono:
- Adeguamento della terminologia al Regolamento (CE) n.882/2004 che prevede un'attività di monitoraggio e una di Sorveglianza,
- Adozione di un'unica modalità di campionamento secondo quanto previsto dal Regolamento (CE) n.152/2009 per entrambi i programmi di controllo ufficiale di Monitoraggio e di Sorveglianza,
- Adeguamento della numerosità campionaria in base all'analisi del rischio effettuata tendo conto anche dei risultati degli anni precedenti,
- Attribuzione dei campioni per gli Additivi nutrizionali (oligoelementi) esclusivamente all'attività di Monitoraggio
- Attribuzione dei campioni per i Contaminanti Inorganici e Composti Azotati, Composti Organoclorurati, e Radionuclidi, esclusivamente all'attività di Monitoraggio,
- Modifica della scheda di rendicontazione delle ispezioni, in relazione alle richieste dell'OIE,
- Modifica del verbale di prelievo che prevede la raccolta di maggiori informazioni sul paese di origine e trattamenti subiti dai mangimi prelevati per la ricerca delle Diossine, utili per la rendicontazione.
È stato modificato anche l'elenco della normativa con l'aggiunta delle nuove disposizioni normative, inoltre, sono stati eliminati i riferimenti a norme comunitarie che modificano altre norme "madri", considerando più opportuno fare riferimento ai testi consolidati presenti sul sito della commissione.

Il PNAA sostituisce e abroga il "Piano Nazionale di Sorveglianza e di
Vigilanza Sanitaria sulla Alimentazione degli Animali 2009-2011.

pdfPNAA 2012 2014.pdf

ATTUALITA'

  • Le STP nell'Albo unico, la Fnovi richiama i dati +

    La Fnovi ha diffuso agli Ordini provinciali il modulo con le informazioni raccomandate per la corretta iscrizione all'Albo di una >>>
  • Denunciato per frasi su Facebook, l'Ordine avvia procedimento +

    E' stato convocato dall'Ordine provinciale il Veterinario aggredito da randagi per aver "inneggiato all'eutanasia" su Facebook. >>>
  • Nuove modalità di etichettatura carni bovine, ecco il decreto +

    Nuove indicazioni e modalità applicative del regolamento (CE) n. 1760/2000 relativo all' etichettatura delle carni bovine e dei prodotti a >>>
  • In attesa della Direttiva, l'Italia vieta la coltivazione di MON810 +

    Un decreto interministeriale Salute-Agricoltura-Ambiente vieta sul territorio italiano la coltivazione del mais gm MON810. >>>
  • SSN, arrivano le specializzazioni con contratto pre-dirigenziale +

    Il DDL sarà sottoposto agli assessori regionali e presentato al ministero della Salute e Miur entro la fine del mese. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • Un nuovo modello organizzativo per la prevenzione? +

    Con l'approvazione del Patto per la salute 2014-2016, viene confermata dall'accordo Stato-Regioni la  tendenza che, da alcuni anni, caratterizza la >>>
  • Nuove DG al Ministero, il commento di ANMVI +

    "Continua a preoccuparci che il riordino possa modificare la storica collocazione della veterinaria e ci preoccupa la spending review". >>>
  • Patto della Salute, complessità delle strutture e qualità dei servizi +

    In Europa la sorveglianza sanitaria finalizzata alla sicurezza alimentare si muove a macchia di leopardo per le diverse sensibilità e >>>
  • Veterinaria sociale? Ce n'è bisogno ma i politici usano gli animali solo per la caccia al voto +

    Esplode fra i politici- anche di schieramento opposto- la moda dell'assistenza veterinaria gratis. Da Roma a Milano è una 'mania'. >>>
  • Lo spreco alimentare e i medici veterinari +

    Anche il consumo di cibo è un aspetto della vita sociale che non ci può lasciare indifferenti. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • MARCHE, COMMISSIONI D'ESAME PER LA QUALIFICA DI OPERATORE SOCIO-SANITARIO +

    Deliberazione n. 1438 del 22/12/2014
    Designazione di  componenti in seno a commissioni di esami per il conseguimento dell'attestato di qualifica di >>>
  • MARCHE, CONVENZIONE TRA LA A.R.S. E L'UNIVERSITA' POLITECNICA +

    Deliberazione n. 1433 del 22/12/2014
    Approvazione schema di convenzione tra l'Agenzia Regionale Sanitaria e l'Università Politecnica delle Marche per la collaborazione >>>
  • MARCHE, CONVENZIONE TRA LA REGIONE MARCHE E L'UNIVERSITA' DI CAMERINO +

    Deliberazione n. 1432 del 22/12/2014
    Approvazione Schema di Convenzione tra la Regione Marche e l'Università degli studi di Camerino Scuola >>>
  • MARCHE, INDENNIZZO DANNI AL PATRIMONIO ZOOTECNICO +

    Deliberazione n. 1425 del 22/12/2014
    L.R. n. 17 del 20/02/95. Indennizzo danni al patrimonio zootecnico. Istituzione regime di  aiuto in de >>>
  • CAMPANIA, PROGETTO RE-ISCRITTO NELLA COMPETENZA DI BILANCIO 2014 +

    Deliberazione Giunta Regionale n. 656 del 23/12/2014
    Re-iscrizione dell'importo di Euro 24.311,00 nella competenza del bilancio per  E. F. 2014  sul >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria