Sabato, Settembre 20, 2014
[
17:25 Animali: report, oltre 9 mln sottoposti a test per sicurezza sostanze chimiche -    17:25 Ricerca: ai neuroni piace 'la dolce vita', studio apre a rigenerazione -    17:25 Fumo: Moige, al via campagna sensibilizzazione 'Sos tabacco' -    17:25 Salute: più longevo chi ha uno scopo nella vita -    17:25 Salute: Oms, incidenti stradali, Aids e suicidio primi killer adolescenti -    17:24 Salute: mamma a 5 anni, 75 anni fa il parto più precoce di sempre -    16:24 Salus Tv n°20 -    14:50 Salute: mamma a 5 anni, 75 anni fa il parto più precoce di sempre   -    14:47 Salute: Oms, incidenti stradali, Aids e suicidio primi killer adolescenti   -    14:46 Salute: più longevo chi ha uno scopo nella vita   -    
]
PREVENZIONE
canileishUn ciclo di tre iniezioni da somministrare con un intervallo di tre settimane l'una dall'altra. Poi sarà sufficiente un richiamo annuale "per mantenere il cane immune dalla Leishmaniosi".
Dal 4 aprile è disponibile in Italia il primo vaccino contro la Leishmaniosi canina, Canileish. "Dopo 110 anni dalla scoperta del parassita da parte di William Leishman e Charles Donovan e 20 anni di Ricerca e Sviluppo, è disponibile in Italia il primo vaccino contro la Leishmaniosi canina" , dichiara Paolo Bianciardi, consulente tecnico di Virbac come responsabile per l'Europa dello sviluppo della terapia della Leishmaniosi.
Il vaccino – comunica l'azienda- è "una forma di prevenzione nuova e differente che protegge il cane "dall'interno" e ne potenzia il sistema immunitario in modo specifico".

Protocollo vaccinale - Il nuovo vaccino può essere somministrato a partire dai 6 mesi di età del cane riducendo in modo significativo il rischio di infezione attiva con il parassita. Il protocollo di prima vaccinazione prevede un ciclo di 3 iniezioni da somministrare con un intervallo di tre settimane l'una dall'altra. L'immunità - spiega l'azienda- è da considerarsi attiva dopo 4 settimane dal completamento del primo ciclo vaccinale. Per mantenere la copertura vaccinale è richiesto un richiamo annuale. Una singola dose deve essere somministrata a un anno di distanza dalla terza iniezione del ciclo iniziale.

La ricerca - Il vaccino è stato ottenuto in 20 anni di ricerche di tecnologia vaccinale Il vaccino è stato sviluppato da BVT (Bio VétoTest), una consociata interamente controllata da Virbac, in collaborazione con IRD (Institut de Recherche pour le Développement) e il team R & D di Virbac. Il metodo di produzione unico utilizzato nella fabbricazione del vaccino assicura che le proteine escrete e secrete (ESP), che stimolano una migliore risposta cellulomediata rispetto all'intero estratto da parassita, siano le uniche proteine presenti nel vaccino. Prove di laboratorio e prove sul campo hanno dimostrato il profilo di sicurezza del vaccino e gli studi hanno dimostrato che la nuova vaccinazione produce con regolarità benefici statisticamente significativi per i cani vaccinati.

Per la presentazione di Canileish è in corso un road show in varie città italiane, fino al 23 aprile. Canileish è stato approvato dalla EMA, l'Agenzia Europea dei Medicinali.

pdfFACT SHEET.pdf77.7 KB

pdfComunicato stampa_Leishmaniosi canina.pdf60.42 KB

ATTUALITA'

  • Daniza: la Procura chiede nuovi esami, nessun indagato +

    Coinvolto il centro di referenza nazionale per la Medicina Veterinaria forense, già impegnato anche sul decesso dell'orso abruzzese. >>>
  • Olivero: ecco quando si potrà scrivere 'allevato in Italia' +

    Il Viceministro al Mipaaf, Olivero ha risposto in Aula a 4 interrogazioni che chiedevano iniziative per intensificare i controlli sull'origine >>>
  • Fnovi: riordino MinSal segua impostazione storica +

    'Valorizzare le competenze veterinarie'. La Fnovi al Ministro dopo il riordino: non far mancare competenza tecnico-specialistica. >>>
  • Perizia veterinaria archivia inchiesta avviata dopo 'Striscia' +

    I cuccioli sono stati sottoposti ad accertamento dalla Procura e restituiti alla legittima proprietaria. Impossibile affermarne con certezza l'età. >>>
  • Aethina Tumida, la Commissione UE segue l'evoluzione in Italia +

    Dopo il primo rinvenimento in Italia del parassita Aethina Tumida, la Direzione Generale della sanità animale si è messa in >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • Nuove DG al Ministero, il commento di ANMVI +

    "Continua a preoccuparci che il riordino possa modificare la storica collocazione della veterinaria e ci preoccupa la spending review". >>>
  • Patto della Salute, complessità delle strutture e qualità dei servizi +

    In Europa la sorveglianza sanitaria finalizzata alla sicurezza alimentare si muove a macchia di leopardo per le diverse sensibilità e >>>
  • Veterinaria sociale? Ce n'è bisogno ma i politici usano gli animali solo per la caccia al voto +

    Esplode fra i politici- anche di schieramento opposto- la moda dell'assistenza veterinaria gratis. Da Roma a Milano è una 'mania'. >>>
  • Lo spreco alimentare e i medici veterinari +

    Anche il consumo di cibo è un aspetto della vita sociale che non ci può lasciare indifferenti. >>>
  • Ippica: non abbiate paura del nuovo +

    Da ormai quasi due anni stiamo lavorando su un progetto di Riforma, conosciuto come Lega Ippica Italiana. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • UMBRIA, PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE E IZS UMBRIA E MARCHE +

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 4 agosto 2014, n. 1028.
    Protocollo d' intesa tra Regione Umbria e Istituto zooprofilattico sperimentale Umbria >>>
  • PIEMONTE, IMPEGNO DI SPESA PER ESAMI DI LABORATORIO +

    D.D. 16 maggio 2014, n. 463
    Impegno e liquidazione di Euro 143.189,43 sul cap. 142684/14 all'I.Z.S. del Piemonte, Liguria e >>>
  • CALABRIA, COSTITUZIONE DI UN TAVOLO TECNICO PER LA BLUE TONGUE +

    Decreto Dirigente della Regione Calabria n. 10590 del 04 settembre 2014
    Costituzione di un Tavolo Tecnico per la gestione dell'epidemia >>>
  • PIEMONTE, NORME PER GLI ANIMALI ESOTICI ED ISTITUZIONE DEL GARANTE +

    Legge regionale 18 febbraio 2010 n. 6
    Norme per la detenzione, l'allevamento, il commercio di animali esotici e istituzione del >>>
  • LAZIO, PIANO REGIONALE SULLA TUTELA E BENESSERE ANIMALI DA REDDITO +

    Determinazione 27 agosto 2014, n. G12149
    Attuazione della DGR n. 450 del 14/10/2011: Piano Regionale sulla tutela ed il benessere >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria