Lunedì, Maggio 04, 2015
[
19:16 Bellezza: Nick Rhodes dei 'Duran Duran' lancia antirughe 'di lusso'   -    16:26 Sesso: 78% adolescenti stregati da porno su web, più assidui i figli unici   -    13:29 Animali: veterinario, rischio colpi calore anche con caldo improvviso e breve   -    18:22 Estate: 4-5 kg in più in inverno, mezz'ora al giorno di 'pizzica' per perderli   -    17:18 Animali: tartaruga con le ruote, va due volte più veloce   -    15:17 Salute: il vapore diventa show con il 'maestro di sauna', 350 in Italia   -    15:06 Salute: passione tattoo, senza regole in agguato epatite C   -    13:26 Salute: 'made in Italy' zucchero biotech che non fa ingrassare   -    09:15 Sport: training moltiplica tossine, fritto, pesce e finocchi alleati sportivi   -    20:05 Bellezza: febbre del ritocco contagia lui, +10% l'anno richieste interventi   -    
]
bandiere-europee-bella 0 "La Commissione europea è al corrente del problema di animali che arrivano in cattivo stato ai macelli in Italia". E' la risposta del Commissario Ue John Dalli all'interrogazione di Andrea Zanoni, Eurodeputato IdV sulle inchieste di Striscia la Notizia. La questione è stata sollevata nel corso della missione dell'UAV in Italia nel novembre 2011. Da gennaio 2012 l'UAV disporrà di cinque ispettori che si dedicheranno al trasporto animale a tempo pieno.
"La Commissione europea è al corrente del problema di animali che arrivano in cattivo stato ai macelli in Italia". E' la risposta del Commissario Ue John Dalli all'interrogazione di Andrea Zanoni,Eurodeputato IdV e vice presidente dell'Intergruppo sul benessere degli animali al Parlamento europeo, con la quale ha denunciato a Bruxelles le condizioni in cui veniva effettuato il carico, lo scarico e il trasporto su camion di mucche e bufale nel foro boario di Vicenza e in un macello in provincia di Avellino.

Oggi il Commissario Dalli risponde a Zanoni che l'Ufficio Alimentare e Veterinario europeo UAV, già in seguito alla sua ispezione nel marzo 2010, "era giunto alla conclusione che, sebbene il sistema per il controllo delle condizioni degli animali al loro arrivo ai macelli fosse migliorato a partire dal 2008, rimanevano problemi e si era raccomandato alle autorità italiane di adottare azioni appropriate per porre rimedio alla situazione".

Sempre secondo Dalli, "la questione è stata sollevata nuovamente nel corso della missione dell'UAV in Italia nel novembre 2011". Ad oggi se ne attendono i risultati. "L'interessamento dell'Ue e il fatto che Bruxelles stia seguendo la questione è sicuramente una buona notizia - commenta Zanoni - Adesso bisogna andare avanti con i controlli e intervenire severamente a fermare l'attività di quei macelli e quei trasportatori che maltrattano quotidianamente gli animali".

Sempre il Commissario Ue Dalli fa sapere che "dal gennaio 2012 l'UAV disporrà di cinque ispettori a tempo pieno consacrati al controllo dell'ottemperanza ai requisiti della legislazione Ue in tema di benessere degli animali sia nell'Ue che nei Paesi terzi che esportano verso l'Ue". (fonte: Agenparl)

docIL TESTO DELLA RISPOSTA DI JOHN DALLI.doc34.5 KB

ATTUALITA'

  • Reato estinto per il veterinario multato per 2mila euro +

    Reato estinto per il veterinario Asl "non adeguatamente competente", come fu definito nell'inchiesta. >>>
  • PEC inattiva, presto una direttiva ministeriale +

     Veterinari fra i professionisti 'virtuosi' della PEC. Ma molte categorie la snobbano o non la usano. Verso una direttiva ministeriale. >>>
  • Cavallo muore durante il palio a Bomarzo, denuncia ai Nas +

    Italian Horse Protection ha chiesto l'intervento dei carabinieri e pone una serie di interrogativi sulle garanzie di sicurezza. >>>
  • Precari, Lorenzin: ora bandire i concorsi con la massima celerità +

    Stabilizzazione del personale con contratto di lavoro a tempo determinato negli enti del Servizio sanitario nazionale e nella ricerca in sanita'. >>>
  • Accertamenti sull'accesso di animali con conchectomia +

    In seguito all'esposizione canina di Ferrara, la dottoressa Chiara Berardelli della Asl territoriale dettaglia in una nota i riscontri avuti >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • La Medicina narrativa +

    I medici veterinari comportamentalisti, prima ancora del suo avvento, hanno anticipato la medicina narrativa. >>>
  • Non è un Paese per professionisti +

    Senza usare tanti giri di parole, la classe politica italiana ha voltato le spalle ai professionisti e al lavoro autonomo intellettuale. >>>
  • La complicazione ci piace di più +

    Tra i fattori che influiscono sulla competitività di un Paese vanno considerati anche i controlli che le imprese subiscono da >>>
  • Un nuovo modello organizzativo per la prevenzione? +

    Con l'approvazione del Patto per la salute 2014-2016, viene confermata dall'accordo Stato-Regioni la  tendenza che, da alcuni anni, caratterizza la >>>
  • Patto della Salute, complessità delle strutture e qualità dei servizi +

    In Europa la sorveglianza sanitaria finalizzata alla sicurezza alimentare si muove a macchia di leopardo per le diverse sensibilità e >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • UMBRIA, PIANO DI CONTROLLO, SORVEGLIANZA ED ERADICAZIONE DELLE EST +

    DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE 8 aprile 2015, n. 2071.
    Piano Regionale Integrato (P.R.I.) 2015-2018: Piano nazionale di controllo, sorveglianza ed eradicazione delle Encefalopatie >>>
  • LIGURIA, MODIFICHE TARIFFARIE IN MATERIA DI SICUREZZA ALIMENTARE +

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 27.03.2015 N. 398 Determinazione di modifiche tariffarie e di nuove tariffe per gli accertamenti e le certificazioni >>>
  • FRIULI, RIORDINO DELL'ISTITUTO ZOOPROFILATTICO DELLE VENEZIE +

    Legge regionale 24 aprile 2015, n. 9
    Riordino dell'Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie ai sensi del decreto legislativo 28 giugno 2012, >>>
  • LOMBARDIA, TARIFFE FATTURATE ALLE AZIENDE SANITARIE LOCALI +

    Comunicato regionale 23 aprile 2015 - n. 67
    Direzione generale Salute - U.o. Veterinaria e U.o. Governo della prevenzione e tutela sanitaria-Tariffe fatturate >>>
  • LAZIO, PIANO DI MONITORAGGIO SULLA RESISTENZA DI BATTERI AGLI ANTIMICROBICI +

    Determinazione 20 aprile 2015, n. G04592 Applicazione regionale del piano di monitoraggio armonizzato sulla resistenza agli antimicrobici di batteri zoonotici e >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria