Lunedì, Dicembre 22, 2014
[
13:53 Natale: in viaggio con il diabete, consigli Sid a chi parte   -    18:25 Bellezza: boom di chirurgia estetica per lui, in 16 anni +273%   -    15:03 Salute: Corte Ue, l'obesità può essere una disabilità (2)   -    11:25 Animali: da Nature video con i 10 più teneri dell'anno   -    08:07 Natale: lo studio, per smaltire chili di troppo basta respirare   -    11:42 Salute: yoga non solo antistress, protegge da malattie cuore   -    00:04 Natale: il trend, sotto l'albero un coupon per visite e check-up   -    18:26 Salute: il medico, ecco 10 buoni propositi per il benessere nel 2015   -    13:51 Bellezza: la rinascita del latte d'asina, elisir per la pelle sensibile   -    15:00 Natale: l'esperto, viaggi esotici per le feste e insidie per la salute   -    
]
PARADOSSI
UOVAE' la Commissione Europea ad ammettere la concreta possibilità di un aumento dell'import di uova e ovo prodotti da Paesi extra-Ue. In prima fila: Usa, Messico e Turchia.

Si crea così il paradosso – è l'analisi di Agrisole- di immettere sul mercato prodotti provenienti da allevamenti non a norma , secondo i nuovi standard europei di benessere animale. "In Europa- dichiara ad Agrisole Gabriella Fantolino di Confagricoltura- basta uno sbilanciamento della produzione rispetto alla domanda per dare origine a tensioni sui prezzi". I primi tre mesi del 2012 si chiudono con cali produttivi di circa il 3% e aumenti delle quotazioni di mercato. I dati elaborati su fonti della Commissione Europea indicano cali produttivi in tutta l'Unione, progressivi in Italia: dal 2009 ad oggi. A concorrere al calo è anche la direttiva sull'adeguamento delle condizioni di allevamento delle galline ovaiole. In Italia, secondo dati di Confagricoltura, su circa 750 strutture produttive solo 435 hanno presentato domanda di adeguamento con gabbie modificate come previsto dal DM del 3 agosto 2011 delle Politiche Agricole, con notevoli contraccolpi nella consistenza degli allevamenti complessi in attività.

Per questo Confagricoltura invita Mipaaf e Ministero della Salute ad avvalersi al più presto della regola di reciprocità: si importa solo sulla base del rispetto dei medesimi standard produttivi. Le stesso norme UE vanno pretese anche sui prodotti importati. La stessa attenzione va posta sugli ovo prodotti oltre che sulle uova, che vengono utilizzati per la preparazione di elaborati alimentari industriali e artigianali.

La produzione nazionale ed europea è in diminuzione, la contrazione dell'offerta sta spingendo in alto i prezzi. Nel 2011 il calo ha inciso più dell'influenza aviaria. "La riduzione della produzione è la conseguenza delle difficoltà che hanno incontrato gli allevamenti nel processo di adeguamento alla normativa comunitaria riguardante la dimensione delle gabbie".(bollettino Agreste)

ATTUALITA'

  • H5N8 in Italia, Decisione UE sulle misure di protezione +

    Indicazioni dalla UE sulle misure di protezione. ANMVI agli incontri tecnici convocati oggi dal Ministero della Salute. >>>
  • Zinco ma non radioattività nei capodogli spiaggiati +

    I rapporti di prova, sono stati trasmessi al Servizio Igiene degli Allevamenti e delle Produzioni Zootecniche della Asl Lanciano-Vasto-Chieti. >>>
  • Ippica: Sbloccati i pagamenti, ippodromi al riparo da proteste +

    Allenatori e guidatori annullano le proteste dopo il comunicato del Mipaaf che convoca le società di corse dopo la sentenza >>>
  • Vergato, allevatore e veterinario nel registro degli indagati +

    Il titolare di un allevamento di Vergato, sull'Appennino bolognese, e un veterinario sono indagati in un'inchiesta della Procura di Bologna >>>
  • Veterinari cercasi: per la Guardia di Finanza il bando va bene così +

    Il Bando per l'individuazione di medici veterinari civili non è revocabile. E' la risposta delle Fiamme Gialle ai rilievi mossi >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • Un nuovo modello organizzativo per la prevenzione? +

    Con l'approvazione del Patto per la salute 2014-2016, viene confermata dall'accordo Stato-Regioni la  tendenza che, da alcuni anni, caratterizza la >>>
  • Nuove DG al Ministero, il commento di ANMVI +

    "Continua a preoccuparci che il riordino possa modificare la storica collocazione della veterinaria e ci preoccupa la spending review". >>>
  • Patto della Salute, complessità delle strutture e qualità dei servizi +

    In Europa la sorveglianza sanitaria finalizzata alla sicurezza alimentare si muove a macchia di leopardo per le diverse sensibilità e >>>
  • Veterinaria sociale? Ce n'è bisogno ma i politici usano gli animali solo per la caccia al voto +

    Esplode fra i politici- anche di schieramento opposto- la moda dell'assistenza veterinaria gratis. Da Roma a Milano è una 'mania'. >>>
  • Lo spreco alimentare e i medici veterinari +

    Anche il consumo di cibo è un aspetto della vita sociale che non ci può lasciare indifferenti. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • PUGLIA, FORMAZIONE ELENCO IDONEI ALLA DIREZIONE DELL'ISTITUTO ZOOPROFILATTICO +

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 21 novembre 2014, n. 2428 Art. 12,  co. 2  della  Legge  Regionale  della Puglia n. 31/2014 e >>>
  • FRIULI, LINEE GUIDA PER LA SICUREZZA ALIMENTARE E LA SANITA' VETERINARIA +

    Decreto Direttore Servizio sanità pubblica veterinaria 4 dicembre 2014, n. 1225/SEVE
    Linee guida per il funzionamento ed il miglioramento dell'attività di controllo >>>
  • LOMBARDIA, GRADUATORIE DEFINITIVE VALIDE PER IL 2015 +

    Comunicato regionale 9 dicembre 2014 - n. 147
    Direzione generale Salute - Pubblicazione graduatorie definitive valide per l'anno 2015 dei medici specialisti ambulatoriali >>>
  • VENETO, RINNOVO COMITATI DEI GARANTI +

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 2248 del 27 novembre 2014
    Rinnovo Comitati dei Garanti di cui agli artt. 23 dei >>>
  • LOMBARDIA, DOMANDE PER L'INSERIMENTO NELLE GRADUATORIE REGIONALI +

    Comunicato regionale 4 dicembre 2014 - n. 146
    Direzione  generale  Salute - Pubblicazione dei  fac-simili delle domande per  l'inserimento  nelle  graduatorie regionali  della  >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria