Venerdì, Luglio 03, 2015
[
12:34 Salute: 12 mila pentiti del tattoo in 1 anno, occhio a giallo e 'fantasmi'   -    12:11 Caldo: gambe, pelle e muscoli più vulnerabili, ecco come difenderli   -    09:13 Ricerca: 'arrossire' è sexy, donne più attraenti nei giorni dell'ovulazione   -    19:17 Sanità: misurano glicemia e contrastano miopia, nuove lenti a contatto smart   -    02:48 Alimenti: trucchi da chef, antipasto troppo buono 'appanna' gusto del primo   -    13:12 Salute: per 1 italiano su 2 coccole 'ricetta' per battere lo stress   -    11:22 Sesso: condom cambia colore se rileva malattie, l'idea di 3 teenager in Gb   -    19:33 Salute: l'indagine, giovani 'pazzi' per tatuaggi ma ignorano rischi malattie   -    12:55 Salute: vino rosso 'asciuga' girovita, aiuta a bruciare grasso cattivo   -    15:33 Estate: tintarella alleata per aspiranti mamme, +30% chance   -    
]
PARADOSSI
UOVAE' la Commissione Europea ad ammettere la concreta possibilità di un aumento dell'import di uova e ovo prodotti da Paesi extra-Ue. In prima fila: Usa, Messico e Turchia.

Si crea così il paradosso – è l'analisi di Agrisole- di immettere sul mercato prodotti provenienti da allevamenti non a norma , secondo i nuovi standard europei di benessere animale. "In Europa- dichiara ad Agrisole Gabriella Fantolino di Confagricoltura- basta uno sbilanciamento della produzione rispetto alla domanda per dare origine a tensioni sui prezzi". I primi tre mesi del 2012 si chiudono con cali produttivi di circa il 3% e aumenti delle quotazioni di mercato. I dati elaborati su fonti della Commissione Europea indicano cali produttivi in tutta l'Unione, progressivi in Italia: dal 2009 ad oggi. A concorrere al calo è anche la direttiva sull'adeguamento delle condizioni di allevamento delle galline ovaiole. In Italia, secondo dati di Confagricoltura, su circa 750 strutture produttive solo 435 hanno presentato domanda di adeguamento con gabbie modificate come previsto dal DM del 3 agosto 2011 delle Politiche Agricole, con notevoli contraccolpi nella consistenza degli allevamenti complessi in attività.

Per questo Confagricoltura invita Mipaaf e Ministero della Salute ad avvalersi al più presto della regola di reciprocità: si importa solo sulla base del rispetto dei medesimi standard produttivi. Le stesso norme UE vanno pretese anche sui prodotti importati. La stessa attenzione va posta sugli ovo prodotti oltre che sulle uova, che vengono utilizzati per la preparazione di elaborati alimentari industriali e artigianali.

La produzione nazionale ed europea è in diminuzione, la contrazione dell'offerta sta spingendo in alto i prezzi. Nel 2011 il calo ha inciso più dell'influenza aviaria. "La riduzione della produzione è la conseguenza delle difficoltà che hanno incontrato gli allevamenti nel processo di adeguamento alla normativa comunitaria riguardante la dimensione delle gabbie".(bollettino Agreste)

ATTUALITA'

  • Telemedicina veterinaria: la Fnovi scrive al Ministero della Salute +

    La FNOVI ha inviato al Direttore Generale della Direzione della sanità animale e dei farmaci veterinari la richiesta di linee >>>
  • Palio di Siena, abbattuta la cavalla infortunata +

    Periclea soppressa per le conseguenze di una caduta nella prima delle batterie della tratta di ieri mattina. >>>
  • Ordine di Asti, lo scioglimento porta la firma del Ministro Lorenzin +

    Il sito web dell'Ordine dei Veterinari di Asti ha aggiornato le comunicazioni al pubblico con il decreto di commissariamento del >>>
  • Amputazioni nei cani: irregolari 5 certificati veterinari su 22 +

    Avevano portato certificati veterinari per dimostrare che i loro animali avevano coda e orecchie amputate per motivi sanitari. >>>
  • Api: l’EFSA affronta i fattori multipli di stress +

    Le api sono sotto assedio da parecchie direzioni: parassiti, agenti infettivi, fitofarmaci e mutamenti ambientali sono alcuni dei fattori di >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • Facciamo noi le domande al posto di Report +

    Dagli schermi di RAI3 è stato rilanciato l'allarme sul rischio per i consumatori collegato all'impiego di anabolizzanti per "gonfiare" gli animali. >>>
  • ONE-HEALTH, una concezione completa ed efficace della moderna veterinaria. +

    Da una decina d'anni si è imposta nelle discipline mediche, specie quelle che hanno a che fare con la sanità >>>
  • La Medicina narrativa +

    I medici veterinari comportamentalisti, prima ancora del suo avvento, hanno anticipato la medicina narrativa. >>>
  • Non è un Paese per professionisti +

    Senza usare tanti giri di parole, la classe politica italiana ha voltato le spalle ai professionisti e al lavoro autonomo intellettuale. >>>
  • La complicazione ci piace di più +

    Tra i fattori che influiscono sulla competitività di un Paese vanno considerati anche i controlli che le imprese subiscono da >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • CAMPANIA, ERADICAZIONE MALATTIA VESCICOLARE DEL SUINO +

    DECRETO N. 65 del 16.06.2015 Malattia Vescicolare del Suino (MVS) - Misure straordinarie per le aziende familiari ai fini dell'eradicazione della malattia dal >>>
  • CALABRIA, OBIETTIVI STRATEGICI PER SERVIZI MEDICINA VETERINARIA +

    DCA n. 61 Giugno 2015
    Attribuzione obiettivi strategici per i Servizi di Medicina Veterinaria Aree A, B e C e SIAN >>>
  • FRIULI, CATTURA E TRATTAMENTO FARMACOLOGICO DI STAMBECCHI +

    Decreto Direttore Servizio caccia e risorse ittiche 9 giugno 2015, n. 1781
    Legge 157/92, articolo 4, comma 1 e legge >>>
  • LOMBARDIA, PIANO PER LA TUBERCOLOSI, BRUCELLOSI E LEUCOSI ENZOOTICA BOVINA +

    D.d.s. 11 giugno 2015 - n. 4793
    Ulteriori determinazioni in ordine al piano regionale di controllo e sorveglianza nei confronti della tubercolosi >>>
  • ABRUZZO, GRADUATORIA SPECIALISTI VETERINARI +

    Deliberazione 13.4.2015 n. 449 Graduatoria Specialisti Veterinari. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria
Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.