Martedì, Settembre 23, 2014
[
17:25 Animali: report, oltre 9 mln sottoposti a test per sicurezza sostanze chimiche -    17:25 Ricerca: ai neuroni piace 'la dolce vita', studio apre a rigenerazione -    17:25 Fumo: Moige, al via campagna sensibilizzazione 'Sos tabacco' -    17:25 Salute: più longevo chi ha uno scopo nella vita -    17:25 Salute: Oms, incidenti stradali, Aids e suicidio primi killer adolescenti -    17:24 Salute: mamma a 5 anni, 75 anni fa il parto più precoce di sempre -    16:24 Salus Tv n°20 -    14:50 Salute: mamma a 5 anni, 75 anni fa il parto più precoce di sempre   -    14:47 Salute: Oms, incidenti stradali, Aids e suicidio primi killer adolescenti   -    14:46 Salute: più longevo chi ha uno scopo nella vita   -    
]
CIFRE UFFICIALI
randagiperstradaIl settimanale Gente in edicola questa settimana pubblica gli ultimi dati ufficiali sulle stime del randagismo in Italia. Interviste a Marco Melosi e Rosalba Matassa. Nel 2011 lo Stato ha stanziato 327 mila euro.
"Manca un controllo effettivo- spiega al settimanale la dirigente ministeriale che dal 2009 guida una task force per la tutela degli animali d'affezione. "La Legge 281 del 1991 stabilisce che sono le autorità locali, comuni e sindaci, vigili urbani, i responsabili della gestione del randagismo sul territorio: la normativa però viene troppo spesso disattesa".

Per Marco Melosi, Presidente ANMVI, il fenomeno si può abbattere con un piano di intervento di sterilizzazione che da liberi procreano senza controllo e perpetuano il randagismo. "Nella maggior parte dei casi si tratta di cattiva gestione di cani di proprietà- dichiara Melosi conterraneo del camionista vittima delle aggressioni mortali di un branco di cani, episodio seguito a distanza di pochi giorni dall'uccisione di un pensionato assalito da randagi nel milanese. Nel centro Sud c'è spesso l'abitudine di dare da mangiare ad animali di proprietà che vengono lasciati liberi di vagare sul territorio- osserva Rosalba Matassa- a dimostrazione che gli attacchi non sono scatenati dalla fame, ma hanno altre origini.

Pochi fondi? "Nel 2010 erano circa 3milioni di euro, nel 2011 sono stati 327mila e così alle regioni abbiamo versato in media- dichiara Rosalba Matassa- in media 10mila euro, una somma ridicola". Puglia, Campania, Sicilia, Calabria e Lazio sono le regioni dove il fenomeno è meno sottocontrollo, ma i dati non sono aggiornati.

In nessuna Regione esistono stime contabili che mettano in relazione i fondi ricevuti con l'andamento della popolazione canina. Non è un caso che siano state presentate interrogazioni parlamentari per chiedere certezza nei dati. Anche sui cani di proprietà, che non risultano regolarmente registrati nelle anagrafi.

pdfARTICOLO SU GENTE.PDF1.07 MB

DATI REGIONALI SUL RANDAGISMO

I FONDI STANZIATI DAL 2005 AL 2008


ATTUALITA'

  • Un tavolo tecnico per la gestione dei cuccioli di Daniza +

    E' costante il monitoraggio sui due cuccioli di Daniza i cui movimenti sono stati registrati lungo percorsi a loro familiari, >>>
  • Richiami vivi: 'massima attenzione' per evitare sanzioni UE +

    Sui richiami vivi c'è la 'massima attenzione' del Ministero dell'ambiente per arrivare "quanto prima alla chiusura della procedura d'infrazione". >>>
  • Aethina tumida, zone di protezione e di sorveglianza +

    La Regione Calabria sta provvedendo a emettere uno specifico provvedimento che prevedrà anche il divieto di movimentazione su tutto il >>>
  • Transizione della riorganizzazione del Ministero della salute +

    Con proprio decreto, il Ministero della Salute ha disciplinato la transizione dell'assetto organizzativo previsto dal dPCM 11 febbraio 2014. >>>
  • Daniza: la Procura chiede nuovi esami, nessun indagato +

    Coinvolto il centro di referenza nazionale per la Medicina Veterinaria forense, già impegnato anche sul decesso dell'orso abruzzese. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • Nuove DG al Ministero, il commento di ANMVI +

    "Continua a preoccuparci che il riordino possa modificare la storica collocazione della veterinaria e ci preoccupa la spending review". >>>
  • Patto della Salute, complessità delle strutture e qualità dei servizi +

    In Europa la sorveglianza sanitaria finalizzata alla sicurezza alimentare si muove a macchia di leopardo per le diverse sensibilità e >>>
  • Veterinaria sociale? Ce n'è bisogno ma i politici usano gli animali solo per la caccia al voto +

    Esplode fra i politici- anche di schieramento opposto- la moda dell'assistenza veterinaria gratis. Da Roma a Milano è una 'mania'. >>>
  • Lo spreco alimentare e i medici veterinari +

    Anche il consumo di cibo è un aspetto della vita sociale che non ci può lasciare indifferenti. >>>
  • Ippica: non abbiate paura del nuovo +

    Da ormai quasi due anni stiamo lavorando su un progetto di Riforma, conosciuto come Lega Ippica Italiana. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • VENETO, CENTRO DI EPIDEMIOLOGIA VETERINARIA. PROGRAMMA 2014 +

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 1625 del 09 settembre 2014
    Centro Regionale di Epidemiologia Veterinaria. Definizione del programma di attivita'

    >>>
  • TRENTINO A.A., PIANO DI CONTROLLO PARATUBERCOLOSI IN PROVINCIA DI BOLZANO +

    DECRETO DEL DIRETTORE DI SERVIZIO del 15 settembre 2014, n. 31.12/514378
    Piano di controllo nei confronti della Paratubercolosi in Provincia

    >>>
  • PUGLIA, GRADUATORIE PER LA PROVINCIA DI BRINDISI PER L'ANNO 2014. +

    Determinazione n. 105/2014

    >>>
  • UMBRIA, PROTOCOLLO D'INTESA TRA REGIONE E IZS UMBRIA E MARCHE +

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 4 agosto 2014, n. 1028.
    Protocollo d' intesa tra Regione Umbria e Istituto zooprofilattico sperimentale Umbria >>>
  • PIEMONTE, IMPEGNO DI SPESA PER ESAMI DI LABORATORIO +

    D.D. 16 maggio 2014, n. 463
    Impegno e liquidazione di Euro 143.189,43 sul cap. 142684/14 all'I.Z.S. del Piemonte, Liguria e >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria