Martedì, Luglio 07, 2015
[
16:28 Con il caldo notti in bianco per gli italiani: regole anti-canicola   -    15:26 Salute: 36% adolescenti chiede consigli all'allenatore sportivo   -    13:11 Settimana 'bollente', 100 mila casi di laringiti e faringiti da aria condizionata   -    19:33 'Tattoo' con scottatura solare moda pericolosa, medici bocciano mania Usa   -    02:38 Estate, rischi scottatura per 1 italiano su 2   -    12:34 Salute: 12 mila pentiti del tattoo in 1 anno, occhio a giallo e 'fantasmi'   -    12:11 Caldo: gambe, pelle e muscoli più vulnerabili, ecco come difenderli   -    09:13 Ricerca: 'arrossire' è sexy, donne più attraenti nei giorni dell'ovulazione   -    19:17 Sanità: misurano glicemia e contrastano miopia, nuove lenti a contatto smart   -    02:48 Alimenti: trucchi da chef, antipasto troppo buono 'appanna' gusto del primo   -    
]
CIFRE UFFICIALI
randagiperstradaIl settimanale Gente in edicola questa settimana pubblica gli ultimi dati ufficiali sulle stime del randagismo in Italia. Interviste a Marco Melosi e Rosalba Matassa. Nel 2011 lo Stato ha stanziato 327 mila euro.
"Manca un controllo effettivo- spiega al settimanale la dirigente ministeriale che dal 2009 guida una task force per la tutela degli animali d'affezione. "La Legge 281 del 1991 stabilisce che sono le autorità locali, comuni e sindaci, vigili urbani, i responsabili della gestione del randagismo sul territorio: la normativa però viene troppo spesso disattesa".

Per Marco Melosi, Presidente ANMVI, il fenomeno si può abbattere con un piano di intervento di sterilizzazione che da liberi procreano senza controllo e perpetuano il randagismo. "Nella maggior parte dei casi si tratta di cattiva gestione di cani di proprietà- dichiara Melosi conterraneo del camionista vittima delle aggressioni mortali di un branco di cani, episodio seguito a distanza di pochi giorni dall'uccisione di un pensionato assalito da randagi nel milanese. Nel centro Sud c'è spesso l'abitudine di dare da mangiare ad animali di proprietà che vengono lasciati liberi di vagare sul territorio- osserva Rosalba Matassa- a dimostrazione che gli attacchi non sono scatenati dalla fame, ma hanno altre origini.

Pochi fondi? "Nel 2010 erano circa 3milioni di euro, nel 2011 sono stati 327mila e così alle regioni abbiamo versato in media- dichiara Rosalba Matassa- in media 10mila euro, una somma ridicola". Puglia, Campania, Sicilia, Calabria e Lazio sono le regioni dove il fenomeno è meno sottocontrollo, ma i dati non sono aggiornati.

In nessuna Regione esistono stime contabili che mettano in relazione i fondi ricevuti con l'andamento della popolazione canina. Non è un caso che siano state presentate interrogazioni parlamentari per chiedere certezza nei dati. Anche sui cani di proprietà, che non risultano regolarmente registrati nelle anagrafi.

pdfARTICOLO SU GENTE.PDF1.07 MB

DATI REGIONALI SUL RANDAGISMO

I FONDI STANZIATI DAL 2005 AL 2008


ATTUALITA'

  • Periclea, acquisite le cartelle cliniche. Non ci sono indagati +

    Nell'inchiesta della procura di Siena relativa alla morte della cavalla Periclea “sono state acquisite le cartelle veterinarie alla clinica il >>>
  • L'ospedale Fatebenefratelli di Milano apre le porte ai cani +

    Bimbi in corsia insieme al loro migliore amico a quattro zampe. L'ospedale Fatebenefratelli di Milano apre le porte ai cani, >>>
  • Ulss 20, finanziamenti e accordo con l'ospedale veterinario di Padova +

    L'Ulss 20 ha stipulato un accordo con l'ospedale veterinario universitario didattico di Padova, dove confluiranno i casi più complessi. >>>
  • Proposta di accordo per il trasporto di animali da carne +

    Un protocollo di intesa per semplificare le procedure burocratiche attualmente previste per il trasporto di animali da carne, bovini e >>>
  • Periclea, Guido Castellano: 'fatalità non preventivabile' +

    La Procura di Siena apre un'inchiesta. Il caso Periclea è arrivato anche alla Camera con un'interrogazione del M5S. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • Facciamo noi le domande al posto di Report +

    Dagli schermi di RAI3 è stato rilanciato l'allarme sul rischio per i consumatori collegato all'impiego di anabolizzanti per "gonfiare" gli animali. >>>
  • ONE-HEALTH, una concezione completa ed efficace della moderna veterinaria. +

    Da una decina d'anni si è imposta nelle discipline mediche, specie quelle che hanno a che fare con la sanità >>>
  • La Medicina narrativa +

    I medici veterinari comportamentalisti, prima ancora del suo avvento, hanno anticipato la medicina narrativa. >>>
  • Non è un Paese per professionisti +

    Senza usare tanti giri di parole, la classe politica italiana ha voltato le spalle ai professionisti e al lavoro autonomo intellettuale. >>>
  • La complicazione ci piace di più +

    Tra i fattori che influiscono sulla competitività di un Paese vanno considerati anche i controlli che le imprese subiscono da >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • LIGURIA, GRADUATORIA PSICOLOGI, MED VET E BIOLOGI VALEVOLE PER IL 2015 +

    Graduatoria definitiva degli Psicologi Ambulatoriali, Medici Veterinari, Biologi Ambulatoriali valevole per l'anno 2015 - ASL 1 Imperiese. >>>
  • BASILICATA, PROFILASSI VACCINALE DEL CARBONCHIO EMATICO, 2015 +

    ORDINANZA DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 19 giugno 2015, n. 1. Profilassi vaccinale del carbonchio ematico. Anno 2015. >>>
  • CALABRIA, GRADUATORIA 2015 RELATIVA ALLA PROVINCIA DI CATANZARO +

    DECRETO DIRIGENTE DEL 21 maggio 2015 n. 4903 
    Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti ambulatoriali >>>
  • CALABRIA, ACCORDO PER LE PROFESSIONALITA' SANITARIE AMBULATORIALI 2015 +

    DECRETO DIRIGENTE DEL 22 giugno 2015 n.6273 
    Accordo Collettivo Nazionale per la disciplina dei rapporti con i medici specialisti ambulatoriali interni, >>>
  • CALABRIA, RECEPIMENTO PIANO NAZIONALE RESIDUI 2015 +

    DCA n. 65 del 19 Giugno 2015
    Recepimento Piano Nazionale Residui 2015- Stesura Piano Regionale: Piano Regionale di controlli teso a >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria
Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.