Lunedì, Aprile 27, 2015
[
13:26 Salute: 'made in Italy' zucchero biotech che non fa ingrassare   -    09:15 Sport: training moltiplica tossine, fritto, pesce e finocchi alleati sportivi   -    20:05 Bellezza: febbre del ritocco contagia lui, +10% l'anno richieste interventi   -    12:40 Bellezza: guerra alla cellulite, 2 donne su 3 in ritardo nei trattamenti   -    20:05 Salute: italiani tecnostressati, per loro insonnia e mal di stomaco   -    16:07 Ricerca: in arrivo robot chef che può preparare 2 mila piatti   -    15:18 Salute: abbronzati senza rischi, al via nelle scuole del Lazio 'Sole Sicuro'   -    12:53 Sesso: la teoria, piacere femminile legato all'idratazione   -    12:15 Salute: dai cibi al sonno, 11 regole per sopravvivere a cambio di stagione   -    12:16 Bellezza: seno nuovo e liposuzione ritocchi 'hot' del tagliando di primavera   -    
]
EMILIA ROMAGNA
dottalcomputerSi completa la definizione degli accordi integrativi della medicina convenzionata con il Servizio sanitario. Tra gli obiettivi qualificanti: l'informatizzazione dei professionisti e l'adozione di nuove forme organizzative dell'assistenza specialistica ambulatoriale.
E' stato sottoscritto dall'assessore regionale alle politiche per la salute, Carlo Lusenti e dalle Organizzazioni sindacali SUMAI, CISL Medici e Federazione medici aderente UIL FPL, l'Accordo integrativo regionale per gli specialisti ambulatoriali interni, veterinari e professionisti sanitari (biologi, chimici, psicologi) in attuazione delle convenzioni nazionali dell'8 luglio 2010. Tale accordo è stato recepito con deliberazione di Giunta regionale n. 173/2012 e si aggiunge a quelli riguardanti i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta sottoscritti nell'estate scorsa (Dgr. 1117/2011 e Dgr. 1116/2011).

In particolare, nell'accordo si individuano due aree tematiche ritenute di importanza strategica per la programmazione, l'organizzazione e la valorizzazione dell'assistenza territoriale: l'informatizzazione dei professionisti e l'adozione di nuove forme organizzative dell'assistenza specialistica ambulatoriale.

Considerato che la normativa nazionale e regionale, richiedono per i medici specialisti ambulatoriali, l'adesione e l'utilizzo dei sistemi informativi messi a disposizione da Regione e Aziende sanitarie, nell'accordo si è previsto che tale utilizzo costituisca condizione irrinunciabile per l'accesso ed il mantenimento della convenzione con il Servizio sanitario, prevedendo altresì che le Aziende Usl pongano in atto tutte le iniziative, anche di carattere formativo, per la piena realizzazione di tale obiettivo.

Anche per quando riguarda il secondo aspetto qualificante dell'accordo, è stato ribadito che l'aggregazione funzionale, a cui i medici professionisti devono obbligatoriamente partecipare, è requisito fondamentale per la promozione dell'equità di accesso, l'individuazione di percorsi di integrazione, la condivisione di indirizzi e per garantire la continuità della cura. Alle Aziende Usl è demandata l'articolazione degli ambiti di aggregazione, da realizzare secondo il livello territoriale ritenuto più rispondente, per promuovere l'integrazione ed il coordinamento tra professionisti della medesima specialità e tra professionisti sanitari, avvalendosi anche di specialisti con funzioni di Coordinatori aziendali.

pdfIL TESTO DELLACCORDO.pdf244.26 KB

ATTUALITA'

  • Il benessere animale sia incluso nella Carta di Milano +

    L'occasione per questa sollecitazione è stata l'intervento di ieri del Ministro Maurizio Martina, ' in Senato sulla stesura della "Carta di >>>
  • Almalaurea, quella in Veterinaria è ancora una laurea povera +

    Nel XVII Rapporto AlmaLaurea la condizione occupazionale dei laureati in veterinaria continua ad essere sostenuta dalla libera iniziativa professionale. >>>
  • Radiologico e contributo Inail, in GU la riduzione dell'importo 2015 +

    Il Ministero del Lavoro ha fissato per decreto la riduzione percentuale del premio Inail per l'assicurazione contro infortuni e malattie professionali. >>>
  • Brambilla diffamata? Veterinari ASl in Aula: struttura non conforme +

    E' in corso presso il Tribunale di Lecco il procedimento sulla presunta diffamazione attuata dall'associazione no profit Freccia 45 nei >>>
  • Rischi dai pet? Melosi: in trent'anni mai visto proprietario infettato +

    I proprietari di animali domestici dovrebbero essere avvertiti del rischio di contrarre malattie trasmesse da cani, gatti e altri 'pet', >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • La Medicina narrativa +

    I medici veterinari comportamentalisti, prima ancora del suo avvento, hanno anticipato la medicina narrativa. >>>
  • Non è un Paese per professionisti +

    Senza usare tanti giri di parole, la classe politica italiana ha voltato le spalle ai professionisti e al lavoro autonomo intellettuale. >>>
  • La complicazione ci piace di più +

    Tra i fattori che influiscono sulla competitività di un Paese vanno considerati anche i controlli che le imprese subiscono da >>>
  • Un nuovo modello organizzativo per la prevenzione? +

    Con l'approvazione del Patto per la salute 2014-2016, viene confermata dall'accordo Stato-Regioni la  tendenza che, da alcuni anni, caratterizza la >>>
  • Patto della Salute, complessità delle strutture e qualità dei servizi +

    In Europa la sorveglianza sanitaria finalizzata alla sicurezza alimentare si muove a macchia di leopardo per le diverse sensibilità e >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • UMBRIA, ELENCO LABORATORI DI ANALISI PER LE IMPRESE ALIMENTARI +

    DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE 2 aprile 2015, n. 1993.
    D.G.R. n. 1871 del 20 dicembre 2010. Elenco regionale dei laboratori aventi sede operativa >>>
  • UMBRIA, LINEE GUIDA SULLA PROTEZIONE DEGLI ANIMALI DURANTE L'ABBATTIMENTO +

    DETERMINAZIONE DIRIGENZIALE 25 marzo 2015, n. 1700. Recepimento Linee guida e indirizzi operativi vincolanti in applicazione del Regolamento (CE) n. 1099 >>>
  • LOMBARDIA, AGGIORNAMENTO REGISTRO LABORATORI D'ANALISI +

    D.d.s. 20 aprile 2015 - n. 3087 Aggiornamento del registro della Regione Lombardia dei laboratori che effettuano analisi nell'ambito delle procedure di >>>
  • PIEMONTE, SOMME INCASSATE PER I CONTROLLI SANITARI 2014 +

    D.D. 16 aprile 2015, n. 243
    Pubblicazione sul  B.U. della Regione Piemonte dei dati finanziari relativi alle somme incassate dai Servizi >>>
  • MOLISE, PIANO DI CONTROLLO DEI RESIDUI ANTIPARASSITARI 2015-2017 +

    Decreto n. 20 del 31 Marzo 2015
    Decreto Ministero della Salute del 23/12/1992 - Regolamento di esecuzione UE n. 400 del 22 >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria