Venerdì, 25 Aprile 2014
[
20:42 Sanita' Lazio: 118, mille uomini per 'task force' Wojtyla-Roncalli -    20:42 Ricerca: scoperto 'circuito Oops', cosi' la mente capisce di aver sbagliato -    20:42 Chirurgia: gambe semi-amputate da motozappa, reimpiantate a Milano -    20:11 Salute: geriatra, 80enni come 50enni negli anni '70 ma Pannella caso a se' -    20:11 Staminali: Lorenzin, quello che emerge da inchiesta Stamina e' orrendo -    20:11 Sanita': da Senato ok a proroga un anno Opg, Dl passa a Camera -    20:11 Amianto: nasce il primo portale per le segnalazioni dei cittadini -    20:11 Ricerca: per laureati 7 volte piu' facile riprendersi da trauma cranico -    20:11 Pediatria: piccoli chef con mamma e papa' mangiano di piu' e meglio -    20:11 Fumo: verso nuove regole Usa su e-cig, Fda pensa a vietarle a 'under 18' -    
]
Immagine
Vet job il mercato italiano del lavoro veterinario ha aggiornato le condizioni d'uso inserendo una avvertenza relativa all'utilizzo delle qualifiche professionali negli annunci. La qualifica di infermiere veterinario non può essere utilizzata. Introdotto, anche per Vet Exchange, il controllo delle inserzioni. Vet job il mercato italiano del lavoro veterinario ha aggiornato le condizioni d'uso inserendo una avvertenza relativa all'utilizzo delle qualifiche professionali negli annunci. Alle regole di inserimento e di tutela della privacy si affiancano ora disposizioni per l'uso di titoli e qualifiche.

Gli annunci - sia di offerta che di ricerca di lavoro (colleghi o personale laico) - devono attenersi alle definizioni previste per i profili professionali riconosciuti ed effettivamente conseguiti. Può pertanto fregiarsi del titolo di medico veterinario solo l'inserzionista che abbia effettivamente conseguito il titolo e l'abilitazione professionale.

Coloro che hanno conseguito diplomi di formazione universitaria triennale o biennale devono qualificarsi indicando la dizione esatta, prevista dal diploma di laurea conseguito. Definizioni non riconosciute dal vigente ordinamento professionale (come ad es. infermiere veterinario) non possono essere utilizzate pena la liceità e la correttezza del messaggio. I responsabili del servizio si riservano di rimuovere l'annuncio.

Vet Job, il mercato italiano del lavoro veterinario, è uno servizio autogestito dagli utenti veterinari per l'offerta e la ricerca di impiego. Come Vet Exchange, per il cerco-offro di attrezzature professionali, è un servizio fra i più utilizzati dai medici veterinari e negli anni ha visto crescere sensibilmente le inserzioni.

Entrambi i "mercatini" on line sono liberi e gratuiti, previa registrazione. Gli annunci, che l'inserzionista può modificare o aggiornare, rimangono on line per 90 giorni prima della rimozione automatica. L'ANMVI non svolge alcun ruolo su nessuna delle fasi che seguono il contatto fra le parti interessate alle offerte di lavoro, né tantomeno ha alcuna responsabilità sul contenuto degli annunci. L'aumento esponenziale delle inserzioni ha esposto il servizio ad utilizzi impropri che hanno reso necessario un rafforzamento dei controlli sugli annunci per verificare l'aderenza alle condizioni d'uso dei messaggi: il gestore si riserva di rimuovere le inserzioni giudicate non pertinenti con il servizio.

Categoria: Notizie quotidiane

ATTUALITA'

  • Rc Sanitaria, pronto il regolamento Salute-Economia +

    Ecco la bozza di Dpr recante il Regolamento che fissa i requisiti delle polizze per garantire la copertura assicurativa obbligatoria >>>
  • Autorizzazioni a pratiche mutilatorie negli allevamenti biologici +

    La Regione Emilia Romagna scrive ai Servizi Veterinari delle ASL sul rilascio delle autorizzazioni. Indicazioni valevoli per  tutte le Regioni. >>>
  • Chiarimenti su aspetti applicativi delle società tra professionisti +

    Un documento  del Notariato scioglie i dubbi intepretativi e applicativi delle società tra professionisti, la nuova dimensione societaria per gli >>>
  • Approvato il Manuale per la gestione dell’anagrafe apistica +

    La Conferenza Stato Regioni ha approvato il Manuale Operativo per la Gestione dell'Anagrafe Apistica Nazionale. >>>
  • IZS: esemplare marsicano morto per infezione da tbc bovina +

    Riunione di emergenza oggi con i Servizi Veterinari per definire le misure necessarie a fronteggiare la situazione. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • Veterinaria sociale? Ce n'è bisogno ma i politici usano gli animali solo per la caccia al voto +

    Esplode fra i politici- anche di schieramento opposto- la moda dell'assistenza veterinaria gratis. Da Roma a Milano è una 'mania'. >>>
  • Lo spreco alimentare e i medici veterinari +

    Anche il consumo di cibo è un aspetto della vita sociale che non ci può lasciare indifferenti. >>>
  • Ippica: non abbiate paura del nuovo +

    Da ormai quasi due anni stiamo lavorando su un progetto di Riforma, conosciuto come Lega Ippica Italiana. >>>
  • Una lista pubblica dei prodotti alimentari ritirati? +

    La pubblicazione dei nominativi delle imprese oggetto di allerta è davvero utile ai consumatori? >>>
  • Gestione e responsabilità del nuovo veterinario +

    Il moderno veterinario non può più essere solo un clinico: le imprese gli chiedono di saper "gestire" la mandria e >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • PUGLIA, PROROGA CONVENZIONE ANAGRAFE E MOVIMENTAZIONE ANIMALI +

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 aprile 2014, n. 584
    Proroga della convenzione fra l' Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e >>>
  • PUGLIA, BANCA DATI PER L'OSSERVATORIO EPIDEMIOLOGICO VETERINARIO +

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 aprile 2014, n. 583
    Proroga della convenzione fra l'Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Puglia e della >>>
  • PUGLIA, ALBO DELLE ASSOCIAZIONI PER LA PROTEZIONE ANIMALI +

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 2 aprile 2014, n. 563
    Legge regionale 3 aprile 1995, n.12 art.13- Integrazione DGR n. 154 >>>
  • ABRUZZO, ISCRIZIONE NELL'ELENCO REGIONALE AUDITORS +

    DETERMINAZIONE 02.04.2014, n. DG21/30. Iscrizione nell'Elenco Regionale degli Auditors. >>>
  • SICILIA, PIANO DI SORVEGLIANZA DELL'INFLUENZA AVIARIA 2014 +

    DECRETO 3 marzo 2014.
    Piano regionale di sorveglianza nei confronti dell'influenza aviaria anno 2014
    REGIONE SICILIA 11 Aprile 2014 n. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria