Giovedì, 17 Aprile 2014
[
19:51 Rapporto Osservasalute, gli italiani stanno meglio -    19:51 Oltre 23 mld di euro della sanità in sprechi, corruzione, inefficienze -    19:51 Salus Tv n° 16 -    19:51 In sala operatoria con i Google glass, prima volta in Italia -    17:49 Salute: 'malati di crisi', in 1 anno +15% Sos per problemi mentali -    17:49 Salute: sport fa bene, ma in Italia è epidemia sedentarietà -    17:49 Sanità: si sveglia sotto i ferri, donna scioccata in Gb -    16:49 Gli italiani stanno meglio, si muore meno per malattie cuore -    13:47 Sanità: in fumo oltre 23 mld di euro in sprechi, corruzione, inefficienze -    13:47 Malattie rare: 'boom' pazienti a Umberto I Roma in ultimi 4 anni -    
]
Immagine
Dalla relazione della Commissione d’inchiesta sulla Blue Tongue, istituita dal Ministro Sirchia, il 6 marzo scorso è risultato che le patologie lamentate recentemente dagli allevatori e mostrate in alcuni servizi televisivi non appaiono direttamente correlate alla somministrazione dei vaccini contro la BT. Le campagne vaccinali si sono tradotte in un vantaggio enorme per allevatori che possono vendere i loro capi anche nelle regioni non contaminate. La Commissione ha sottolineato che non c’è stato nessun problema di salute per gli animali laddove la vaccinazione è stata eseguita per tempo. E’ stato invece possibile che siano stati vaccinati animali che incubavano già il virus della cosiddetta “lingua blu”, nel caso in cui la vaccinazione sia stata eseguita in ritardo. Le percentuali dei casi infetti, dai dati indicati dagli esperti del Ministero, sono irrilevanti ai fini di una valutazione negativa della vaccinazione: su un totale di 47.223 allevamenti bovini solo lo 0,01% sono risultati positivi e su un totale di 47.033 allevamenti ovi-caprini è risultato positivo lo 0,13%. Per la Commissione “l’intervento vaccinale ha ridotto l’entità del danno generato dalla Blue Tongue nelle più diverse condizioni di campo degli allevamenti ovi-caprini ed inoltre ha limitato o addirittura escluso la diffusione del virus nella specie bovina. E’ stato inoltre sottolineato come l’Unione Europea, con la decisione 2003/218CE del 27 marzo scorso, ha ridotto, per le aree in cui esiste un’adeguata copertura vaccinale, il blocco dei movimenti animali a livelli assolutamente minimi. La Commissione consiglia di proseguire nella vaccinazione evidenziando come “i ritardi nella prosecuzione della campagna vaccinale a causa delle polemiche destate dai presunti incidenti vaccinali, possano determinare gravi ripercussioni con una recrudescenza dell’infezione e la sua estensione ad altri territori”.
Categoria: Notizie quotidiane

ATTUALITA'

  • Denunciato Veterinario SSN: in esclusiva, ma esercitava in studi privati +

    Cuneo: contestata la truffa aggravata ai danni dello Stato. La Gdf gli ha già sequestrato 81mila euro. >>>
  • Estraneo ai fatti: riapre l'ambulatorio veterinario accusato di traffico +

    Dopo essere stato costretto a chiudere il proprio ambulatorio veterinario per un presunto traffico di animali dalla Slovacchia, riapre lo >>>
  • L'Istituto Zooprofilattico potrà produrre e commercializzare farmaci +

    La commissione Politiche per la salute della Regione Emilia Romagna ha dato il via libera allo schema d'intesa con la >>>
  • Prorogata l’ordinanza per l’identificazione degli equidi +

    È pubblicata sulla GU di ieri la proroga dell'ordinanza 1° marzo 2013 in materia di identificazione sanitaria degli equidi. >>>
  • Prime reazioni dopo il meeting a Bruxelles +

    «Per la prima volta la Commissione europea adotta un piano per i liberi professionisti nel quadro delle politiche per la crescita». >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • Veterinaria sociale? C'è n'è bisogno ma i politici usano gli animali solo per la caccia al voto +

    Esplode fra i politici- anche di schieramento opposto- la moda dell'assistenza veterinaria gratis. Da Roma a Milano è una 'mania'. >>>
  • Lo spreco alimentare e i medici veterinari +

    Anche il consumo di cibo è un aspetto della vita sociale che non ci può lasciare indifferenti. >>>
  • Ippica: non abbiate paura del nuovo +

    Da ormai quasi due anni stiamo lavorando su un progetto di Riforma, conosciuto come Lega Ippica Italiana. >>>
  • Una lista pubblica dei prodotti alimentari ritirati? +

    La pubblicazione dei nominativi delle imprese oggetto di allerta è davvero utile ai consumatori? >>>
  • Gestione e responsabilità del nuovo veterinario +

    Il moderno veterinario non può più essere solo un clinico: le imprese gli chiedono di saper "gestire" la mandria e >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • ABRUZZO, ISCRIZIONE NELL'ELENCO REGIONALE AUDITORS +

    DETERMINAZIONE 02.04.2014, n. DG21/30. Iscrizione nell'Elenco Regionale degli Auditors. >>>
  • SICILIA, PIANO DI SORVEGLIANZA DELL'INFLUENZA AVIARIA 2014 +

    DECRETO 3 marzo 2014.
    Piano regionale di sorveglianza nei confronti dell'influenza aviaria anno 2014
    REGIONE SICILIA 11 Aprile 2014 n. >>>
  • PIEMONTE, INDICAZIONI OPERATIVE E CHIARIMENTI MSU +

    Disposizioni in merito alla Macellazione speciale d'urgenza
    Indicazioni operative e chiarimenti
    Regione Piemonte (Circolare del 02 Aprile 2014)

    pdf Disposizioni_in_merito_alla_Macellazione_speciale_durgenza.pdf 818.62
    >>>
  • TRENTINO A.A., PROFILASSI CAEV E PSEUDOTUBERCOLOSI DEI CAPRINI +

    DECRETO DEL DIRETTORE DI SERVIZIO del 3 aprile 2014, n. 31.12/224002
    Profilassi della Artrite - Encefalite dei Caprini (CAEV) e della >>>
  • LAZIO, QUALIFICA SANITARIA ALLEVAMENTI NEI CONFRONTI DELLA PARATUBERCOLOSI BOVINA +

    Decreto del Commissario ad Acta 28 marzo 2014, n. U00109
    Recepimento dell' Accordo Stato regioni n. 146/CSR del 17/10/2013 recante >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria