Domenica, Dicembre 21, 2014
[
13:53 Natale: in viaggio con il diabete, consigli Sid a chi parte   -    18:25 Bellezza: boom di chirurgia estetica per lui, in 16 anni +273%   -    15:03 Salute: Corte Ue, l'obesità può essere una disabilità (2)   -    11:25 Animali: da Nature video con i 10 più teneri dell'anno   -    08:07 Natale: lo studio, per smaltire chili di troppo basta respirare   -    11:42 Salute: yoga non solo antistress, protegge da malattie cuore   -    00:04 Natale: il trend, sotto l'albero un coupon per visite e check-up   -    18:26 Salute: il medico, ecco 10 buoni propositi per il benessere nel 2015   -    13:51 Bellezza: la rinascita del latte d'asina, elisir per la pelle sensibile   -    15:00 Natale: l'esperto, viaggi esotici per le feste e insidie per la salute   -    
]
Immagine
Dalla relazione della Commissione d’inchiesta sulla Blue Tongue, istituita dal Ministro Sirchia, il 6 marzo scorso è risultato che le patologie lamentate recentemente dagli allevatori e mostrate in alcuni servizi televisivi non appaiono direttamente correlate alla somministrazione dei vaccini contro la BT. Le campagne vaccinali si sono tradotte in un vantaggio enorme per allevatori che possono vendere i loro capi anche nelle regioni non contaminate. La Commissione ha sottolineato che non c’è stato nessun problema di salute per gli animali laddove la vaccinazione è stata eseguita per tempo. E’ stato invece possibile che siano stati vaccinati animali che incubavano già il virus della cosiddetta “lingua blu”, nel caso in cui la vaccinazione sia stata eseguita in ritardo. Le percentuali dei casi infetti, dai dati indicati dagli esperti del Ministero, sono irrilevanti ai fini di una valutazione negativa della vaccinazione: su un totale di 47.223 allevamenti bovini solo lo 0,01% sono risultati positivi e su un totale di 47.033 allevamenti ovi-caprini è risultato positivo lo 0,13%. Per la Commissione “l’intervento vaccinale ha ridotto l’entità del danno generato dalla Blue Tongue nelle più diverse condizioni di campo degli allevamenti ovi-caprini ed inoltre ha limitato o addirittura escluso la diffusione del virus nella specie bovina. E’ stato inoltre sottolineato come l’Unione Europea, con la decisione 2003/218CE del 27 marzo scorso, ha ridotto, per le aree in cui esiste un’adeguata copertura vaccinale, il blocco dei movimenti animali a livelli assolutamente minimi. La Commissione consiglia di proseguire nella vaccinazione evidenziando come “i ritardi nella prosecuzione della campagna vaccinale a causa delle polemiche destate dai presunti incidenti vaccinali, possano determinare gravi ripercussioni con una recrudescenza dell’infezione e la sua estensione ad altri territori”.
Categoria: Notizie quotidiane

ATTUALITA'

  • Ippica: Sbloccati i pagamenti, ippodromi al riparo da proteste +

    Allenatori e guidatori annullano le proteste dopo il comunicato del Mipaaf che convoca le società di corse dopo la sentenza >>>
  • Vergato, allevatore e veterinario nel registro degli indagati +

    Il titolare di un allevamento di Vergato, sull'Appennino bolognese, e un veterinario sono indagati in un'inchiesta della Procura di Bologna >>>
  • Veterinari cercasi: per la Guardia di Finanza il bando va bene così +

    Il Bando per l'individuazione di medici veterinari civili non è revocabile. E' la risposta delle Fiamme Gialle ai rilievi mossi >>>
  • BTV4 in provincia di Foggia, aggiornate le zone di restrizione +

    Nuova positività per BTV4 in Puglia. Il Ministero aggiorna la mappa dei territori soggetti a restrizione. >>>
  • Furto di ricettari veterinari a scopo di autoprescrizione e doping +

    Si 'dopava' con farmaci veterinari, acquistati grazie ad autoprescrzioni su bollettari rubati: 34enne di Montesilvano arrestato dal Nas di Pescara. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • Un nuovo modello organizzativo per la prevenzione? +

    Con l'approvazione del Patto per la salute 2014-2016, viene confermata dall'accordo Stato-Regioni la  tendenza che, da alcuni anni, caratterizza la >>>
  • Nuove DG al Ministero, il commento di ANMVI +

    "Continua a preoccuparci che il riordino possa modificare la storica collocazione della veterinaria e ci preoccupa la spending review". >>>
  • Patto della Salute, complessità delle strutture e qualità dei servizi +

    In Europa la sorveglianza sanitaria finalizzata alla sicurezza alimentare si muove a macchia di leopardo per le diverse sensibilità e >>>
  • Veterinaria sociale? Ce n'è bisogno ma i politici usano gli animali solo per la caccia al voto +

    Esplode fra i politici- anche di schieramento opposto- la moda dell'assistenza veterinaria gratis. Da Roma a Milano è una 'mania'. >>>
  • Lo spreco alimentare e i medici veterinari +

    Anche il consumo di cibo è un aspetto della vita sociale che non ci può lasciare indifferenti. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • PUGLIA, FORMAZIONE ELENCO IDONEI ALLA DIREZIONE DELL'ISTITUTO ZOOPROFILATTICO +

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE 21 novembre 2014, n. 2428 Art. 12,  co. 2  della  Legge  Regionale  della Puglia n. 31/2014 e >>>
  • FRIULI, LINEE GUIDA PER LA SICUREZZA ALIMENTARE E LA SANITA' VETERINARIA +

    Decreto Direttore Servizio sanità pubblica veterinaria 4 dicembre 2014, n. 1225/SEVE
    Linee guida per il funzionamento ed il miglioramento dell'attività di controllo >>>
  • LOMBARDIA, GRADUATORIE DEFINITIVE VALIDE PER IL 2015 +

    Comunicato regionale 9 dicembre 2014 - n. 147
    Direzione generale Salute - Pubblicazione graduatorie definitive valide per l'anno 2015 dei medici specialisti ambulatoriali >>>
  • VENETO, RINNOVO COMITATI DEI GARANTI +

    DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE n. 2248 del 27 novembre 2014
    Rinnovo Comitati dei Garanti di cui agli artt. 23 dei >>>
  • LOMBARDIA, DOMANDE PER L'INSERIMENTO NELLE GRADUATORIE REGIONALI +

    Comunicato regionale 4 dicembre 2014 - n. 146
    Direzione  generale  Salute - Pubblicazione dei  fac-simili delle domande per  l'inserimento  nelle  graduatorie regionali  della  >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria