Giovedì, Settembre 03, 2015
[
16:47 Obesità ko con la zumba e l'addio al junk food: è l'iniziativa degli ospedali inglesi   -    12:50 Salute: scuola vicina per 8 mln alunni, rischi 'guerra' genitori-insegnanti   -    17:59 Salute: lui la vuole magra come Angelina e Gisele, studio svela perché   -    13:07 Psicologia: studio, giovani 'dark' più a rischio depressione   -    12:55 Sesso: sondaggio, donne 'flexi-sexual', meno inclini a dirsi 100% etero o gay   -    13:20 Salute: ansia e stress da fine ferie, per 6 italiani su 10 voglia di coccole   -    02:51 Sesso: per 1 su 4 il primo appuntamento si gioca a tavola, insalata vietata   -    12:16 Estate: sonno addio, in agguato effetto jet lag da fine ferie   -    11:06 Estate: mandorle, uova e cioccolato fra i 9 alleati contro sindrome da rientro   -    17:44 Salute: single e felici, ecco perché qualcuno sta bene anche da solo   -    
]
crudoIl Dipartimento di Sanità Pubblica Veterinaria gioca un ruolo di primaria importanza nel favorire l'esportazione di animali e di prodotti di origine animale. Fondamentale per il buon fine dei negoziati l'implementazione dei requisiti veterinari e sanitari lungo l'intera catena produttiva.
Si tratta in particolare prodotti a base di carne ( es. prosciutto di Parma e San Daniele, salami, bresaola ecc.) e prodotti lattiero caseari ( es. parmigiano reggiano, mozzarella, pecorino ecc.), ma anche mangimi, genetica animale, ovoprodotti ecc.

E' quanto si evidenzia nella Relazione sulle attività internazionali del Ministero della Salute elaborato dall'Ufficio III ex DSVET. La relazione evidenzia che nel corso del 2012 è prevista un'intensa attività finalizzata a consolidare la presenza di prodotti italiani sui mercati internazionali sia in termini di apertura di nuovi mercati sia in termini di ampliamento di tipologia di prodotti ammessi all'esportazione.

Per poter esportare le merci sopra indicate i produttori italiani si trovano a dover fornire adeguate garanzie igienico-sanitarie alle autorità dei Paesi importatori e qui entra in gioco il Dipartimento che su sollecitazione delle Associazioni di categoria interessate o di Confindustria- Federalimentare e con l'ausilio delle nostre Ambasciate negozia con le Autorità dei Paesi interessati appositi Accordi tecnici.
Si tratta nella maggior parte dei casi di negoziazioni dal taglio tecnico che vengono stipulate al fine di garantire l'implementazione dei requisiti veterinari e sanitari lungo l'intera catena produttiva dalle materie prime ai prodotti finali. In alcuni casi invece si tratta di invece di Accordi che nascono dalla volontà di cooperazione tecnico-scientifica in uno o più settori della sanità pubblica e della sanità animale al fine di prevenire il rischio connesso alla diffusione delle malattie infettive ed infestive degli animali (ivi comprese le zoonosi) e delle malattie derivanti dai prodotti di origine animale (tossinfezioni alimentari). La relazione riporta un quadro riassuntivo dei certificati di nuova approvazione oppure rinegoziati nel corso dell'anno 2011.

Ai fini di facilitare la redazione e firma dei certificati sanitari da parte dei veterinari delle Aziende Unità Sanitarie Locali il Dipartimento produce e distribuisce mensilmente un notiziario sulla situazione epidemiologica internazionale delle malattie infettive degli animali. Per dare un quadro più dettagliato delle attività relative al 2011 la Relazione riporta una sintesi riferita alle aree geografiche di maggior interesse.

ITALIA IN ATTESA DEL NUOVO COUNTRY PROFILE FVO

pdfATTIVITA INTERNAZIONALE DIPARTIMENTO DI SANITA PUBBLICA VETERINARIA.pdf321.53 KB

ATTUALITA'

  • Fateful instinct: non sempre i gatti cadono in piedi +

    Il caldo estivo ci porta a tenere le finestre aperte. L’istinto di caccia dei gatti domestici li attira verso l’esterno >>>
  • Lombardia: +4% le imprese che si occupano di animali +

    Tra vendita, pensioni e cibo sono 1.103, una su otto in Italia. In Italia Milano viene dopo Roma, Napoli e >>>
  • Come riconoscere la tubercolosi sulle carcasse di animali selvatici +

    Contrariamente all'Austria occidentale, alla Baviera meridionale, alla Francia e all'Italia, in Svizzera le popolazioni di animali da reddito e selvatici >>>
  • SSN, De Filippo annuncia l'avvio della 'cabina di regia' +

    De Filippo annuncia un tavolo di confronto con le rappresentanze sindacali: "pensionare l’era nefasta degli steccati, scatenare tutto il protagonismo >>>
  • Nuovo ACN-Convenzionati, tempo indeterminato dopo 6 mesi di prova +

    Via libera al nuovo Accordo collettivo nazionale che interessa specialisti ambulatoriali interni, veterinari, biologi, chimici, psicologi. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

EDITORIALE

  • Facciamo noi le domande al posto di Report +

    Dagli schermi di RAI3 è stato rilanciato l'allarme sul rischio per i consumatori collegato all'impiego di anabolizzanti per "gonfiare" gli animali. >>>
  • ONE-HEALTH, una concezione completa ed efficace della moderna veterinaria. +

    Da una decina d'anni si è imposta nelle discipline mediche, specie quelle che hanno a che fare con la sanità >>>
  • La Medicina narrativa +

    I medici veterinari comportamentalisti, prima ancora del suo avvento, hanno anticipato la medicina narrativa. >>>
  • Non è un Paese per professionisti +

    Senza usare tanti giri di parole, la classe politica italiana ha voltato le spalle ai professionisti e al lavoro autonomo intellettuale. >>>
  • La complicazione ci piace di più +

    Tra i fattori che influiscono sulla competitività di un Paese vanno considerati anche i controlli che le imprese subiscono da >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5

REGIONI

  • TRENTINO, MODIFICA AL CCPL 2002-2005 DIRIGENZA MEDICA E VETERINARIA +

    Deliberazione Giunta provinciale n. 1123 del 6 luglio 2015
    Accordo di modifica del CCPL 2002-2005 di data 25 settembre 2006 >>>
  • TRENTINO, RIORDINO DELL'IZS DELLE VENEZIE +

    LEGGE PROVINCIALE del 19 maggio 2015, n.5 Riordino dell'Istituto zooprofilattico sperimentale delle Venezie e istituzione di una rete di sorveglianza epidemiologica veterinaria. >>>
  • CAMPANIA, INDENNIZZI PER ANIMALI POSITIVI ALLA TUBERCOLOSI, BRUCELLOSI, LEUCOSI +

    Decreto Dirigenziale n. 251 del 05/08/2015
    LINEE GUIDA REGIONALI PER L'EROGAZIONE DEGLI INDENNIZZI STATALI PER GLI ANIMALI POSITIVI ALLA TUBERCOLOSI, BRUCELLOSI >>>
  • CAMPANIA, ACCREDITAMENTO PER L'ACCESSO ALL'ANAGRAFE CANINA ON LINE +

    Decreto Dirigenziale n. 244 del 03/08/2015 Accreditamento Veterinari Liberi Professionisti, per l'accesso in BDU anagrafe canina on-line Regione Campania. >>>
  • UMBRIA, NOMINA DIRETTORE GENERALE IZS UMBRIA E MARCHE +

    DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 16 luglio 2015, n. 103. Nomina Direttore generale dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale dell'Umbria e delle Marche. >>>
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prof.veterinaria
Utilizzo dei cookie: per garantire funzionalità e preferenze di navigazione questo sito utilizza cookie proprietari, al fine di migliorare l'esperienza dei propri utenti, e si riserva l'utilizzo di cookie di terze parti per migliorare i propri servizi. Per maggiori informazioni e ricevere eventuali istruzioni sull'uso dei cookie leggi l'informativa estesa, premendo il tasto CHIUDI accetti l'utilizzo dei cookie.